1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina
scopri il territorio

Cesena in mezza giornata

 

Le tappe da non perdere se visiti Cesena in mezza giornata: la Biblioteca Malatestiana, il Museo Archeologico, la Rocca Malatestiana, Piazza del Popolo e la Fontana Masini e l’Abbazia di Santa Maria del Monte.

Puoi visitare la città a piedi o con le biciclette pubbliche del progetto â€œmi muovo in bici”.
Un tour di Cesena non può che iniziare dalla Biblioteca Malatestiana, splendido esempio di biblioteca monastico-rinascimentale, una vera macchina del tempo capace di riportarci al 1454. Per il suo fascino e la straordinaria rilevanza è stata inserita, nel 2005, nel patrimonio dell’Unesco come "Memoria del Mondo"

Dopo aver visitato la Biblioteca e il chiostro di San Francesco col Museo Archeologico, incamminati in direzione della Rocca Malatestiana, mirabile esempio di architettura difensiva, edificata sul colle Garampo, in posizione dominante sulla città. Nel cuore della cinta perimetrale si trovano il “Maschio” e la “Femmina”, i torrioni che compongono la cittadella fortificata. All’interno si possono visitare il Museo di Storia dell’agricoltura, le antiche prigioni, la collezione di armi da giostra.Da non perdere i camminamenti e le mura da cui potrai godere uno splendido panorama della città e della costa.

Dalla Rocca scendi in Piazza del Popolo, il cuore di Cesena, sulla quale sorgono il Palazzo Comunale e la chiesa dei SS. Anna e Gioacchino.

Dopo aver scattato qualche foto alla splendida Fontana Masini, puoi goderti un tipico pranzo romagnolo o dal sapore più internazionale in uno dei numerosi locali che si affacciano sulla piazza e sulle vie circostanti.

Se ti rimane del tempo ti consigliamo una visita alla millenaria Abbazia benedettina di Santa Maria del Monte, che sorge sul colle Spaziano, raggiungibile anche a piedi in circa 20 minuti attraverso il suggestivo percorso di via delle Scalette. Al suo interno è conservata una delle più ricche collezioni di ex-voto dipinti, con migliaia di tavolette votive dal XV secolo ai giorni nostri.