1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Cosa visitare
 

Contenuto della pagina

scopri il territorio

Giardini Pubblici

 

Via Giuseppe Verdi
47521 Cesena - Centro Storico (FC) 

 
 
Giardino Pubblico
 
 

Descrizione
Situato in centro, offre panchine e presenta busti di cesenati famosi, nonché una ricca vegetazione.
Il Giardino Pubblico è un Museo all'aperto dell'arredo urbano in ghisa.
Nella prima metà dell'Ottocento la città di Cesena allestisce un giardino pubblico in un terreno ricevuto, per lascito testamentario, dal conte Paolo Neri. Il giardino è adiacente al Teatro comunale, lungo il corso principale della città. Era un giardino di ispirazione neoclassica, ordinato secondo rigorosi assi di simmetria, con forti richiami rinascimentali al labirinto e ai cerchi concentrici. Il giardino era molto frequentato e nelle giornate di festa veniva  allietato dalla musica  della banda comunale, che utilizzava un chiosco in legno. In seguito tutta l'area risulta interessata da rilevanti trasformazioni urbanistiche: la campagna lascia spazio a nuove costruzioni e lo stesso giardino perde la sua centralità di area di servizio e di svago per assumere una valenza quasi monumentale: busti, epitaffi di cesenati illustri, nonché una coppia di grandi vasi portafiori in pietra, si sostituiscono agli obelischi che vengono demoliti.
Nel 1946 è aperta al suo interno una strada (Via Verdi) per il traffico motorizzato che ne causa lo sventramento in due parti.  


Il recupero del giardino (2007-2008) è stato attuato mediante un progetto di restauro urbano curato dall'architetto Pier Luigi Cervellati, che è partito dallo studio delle fonti d'archivio per restituire alla città un luogo pubblico che appartiene alla sua storia.

Al centro del giardino, dove un tempo erano collocati gli obelischi in pietra, sorge oggi un gazebo in ghisa a pianta dodecagonale (m. 10 di larghezza x 8 di altezza). Chiamato anche cassa armonica  fa parte di quell'insieme di invenzioni urbane che oltre un secolo fa furono realizzate per abbellire i luoghi pubblici. Dalla forma elegante e trasparente, protegge e ad un tempo richiama l'attenzione, è un punto di riferimento, concepito come uno spazio ricreativo, un ritrovo per eccellenza.

Sul muro che delimita il giardino nel settore ovest, oltre al quale è riconoscibile la fiancata del Teatro Comunale, trovano collocazione alcuni personaggi della Commedia dell'Arte. Le statue, in fusione di bronzo, sono opera dello scultore Domenico Neri e dall'autore donate alla città di Cesena. Le maschere, anche se appartengono alla storia di un teatro nato nel '500 e ormai  scomparso, costituiscono una significativa testimonianza socio-culturale del nostro Paese.

La struttura ottocentesca viene arricchita dalla presenza, nell'area circostante il gazebo, di alcuni elementi di arredo urbano d'epoca. L'allestimento si configura come un museo all'aperto, allestito dalla Fondazione Neri - Museo Italiano della Ghisa, cui appartengono otto dei dodici pali esposti. Esprimono, ciascuno in modo diverso, il gusto per la monumentalità  e la finezza del dettaglio: due caratteristiche che, solo nella fusione di ghisa,  riescono a combinarsi.

Accessibilità
In bicicletta, auto e autobus (linea 4).

 

 

Contatti
Tel: 0547 356327 (IAT per informazioni)
iat@comune.cesena.fc.it

 

Modalità d'ingresso 
Libero


 


 
 
 
Turismo Made in Cesena