1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus

 
 
Conto Corrente per le donazioni
Tutti coloro che lo desiderano potranno fare una donazione per aiutare le famiglie cesenati in difficoltà nell'acquisto della spesa e di beni di prima necessità. Un piccolo gesto può voler dire molto per chi in questo momento ha più bisogno di noi. 
IBAN IT 24 V 01030 23901 000001597874 (da intestare al Comune di Cesena / Causale: Solidarietà alimentare Emergenza COVID-19).

Tutti gli aggiornamenti



Aggiornamento del 27 maggio

Le 10 nuove sane abitudini per vivere in modo responsabile la fase post emergenza
Al via la campagna di comunicazione della Regione e del Sistema sanitario regionale dell'Emilia-Romagna per promuovere abitudini e comportamenti corretti volti al contenimento della diffusione del nuovo Coronavirus nella fase 2.
http://www.comune.cesena.fc.it/le-10-nuove-sane-abitudini




Aggiornamento del 17 maggio

Ripartiamo in sicurezza: spostamenti, riaperture e regole da seguire

Dal 18 maggio in vigore i Decreti del Governo e l'ordinanza regionale: 
Rispetto agli spostamenti, dal 18 maggio cessano di avere effetto tutte le misure limitative della circolazione all'interno del territorio regionale. 
Rimane necessaria l'autocertificazione per gli spostamenti fra una regione e l’altra, consentiti, così come prima, solo e unicamente per motivi di salute, lavoro e assoluta urgenza. 
Resta inoltre il divieto di uscire dalla quarantena, così come di spostarsi se positivi al Coronavirus.Inoltre, è ammesso lo spostamento anche al di fuori della Regione Emilia-Romagna, non oltre la provincia o il comune confinante, da parte di residenti in province o comuni collocati a confine tra Emilia-Romagna e altre regioni, previa però comunicazione congiunta ai Prefetti competenti da parte dei presidenti delle Regioni, dei presidenti delle Province o dei sindaci dei Comuni tra loro confinanti. Saranno queste stesse comunicazioni a circostanziare tali possibilità.

Consentito inoltre l’accesso alle spiagge libere e agli arenili

Riaperture:
Da lunedì 18 maggio, potranno riaprire:
- commercio al dettaglio in sede fissa, commercio su aree pubbliche (mercati, posteggi fuori mercato e chioschi), agenzie di servizi (a titolo di esempio: agenzie di viaggio e agenzie immobiliari);
- servizi di somministrazione di alimenti e bevande e attività, anche artigianali, che prevedono l’asporto e il consumo sul posto (a titolo esemplificativo: bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie);
- servizi alla persona (barbieri, parrucchieri centri estetici, centri tatuatori e piercing) e attività artigianali
;- attività ricettive alberghiere;
- strutture ricettive all’aria aperta;
- tirocini extracurriculari a mercato, laddove il soggetto promotore, quello ospitante e il tirocinante concordino sul riavvio del tirocinio, ferma restando la possibilità di avviare o proseguire il percorso formativo con modalità a distanza
- musei e altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 del Codice dei beni culturali e del paesaggio - biblioteche, archivi, aree e parchi archeologici, complessi monumentali - nel rispetto dei principi contenuti nelle linee guida nazionali

Da lunedì 25 maggio potranno riaprire:
gli stabilimenti balneari, anche in questo caso secondo le regole fissate nel protocollo regionale già approvato. Poi palestre, piscine, centri sportivi (anche per allenamenti di squadra); attività corsistiche (dalle lingue straniere alla musica);
centri sociali e circoli ricreativi; parchi tematici, di divertimento e luna park.
Per tutte queste attività, però, servirà prima l’adozione di uno specifico protocollo regionale per ognuna, nel rispetto dei principi contenuti nelle linee guida nazionali definite d’intesa fra Governo e Regioni. Oltre a rispettate le norme di distanziamento sociale, senza alcun assembramento

Infine, dall’8 giugno, sempre previa adozione di uno specifico protocollo regionale, potranno ripartire i centri estivi e per i minori di età superiore a tre anni.

Tutte le misure e i testi delle norme nazionali e regionali nel sito della Regione



Aggiornamento del 13 maggio

Covid-19 e sostegno alle PMI, incontro tra i sindaci del cesenate, le associazioni di categoria e le banche
L’incontro, coordinato dal Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e dall’Assessore alle politiche economiche del Comune di Cesena Luca Ferrini, si è focalizzato sul tema dei finanziamenti alle piccole medie imprese con garanzia dello Stato previsti dal Decreto Liquidità n. 23/2020.
Vai al comunicato completo



Aggiornamento del 12 maggio

Nuovo coronavirus, venerdì 15 maggio la gestione della “Maria Fantini” tornerà alla Fondazione Maria Fantini onlus
Revocata l’ordinanza del 3 aprile con la quale si affidava all’Ausl Romagna la gestione e il coordinamento dei servizi assistenziali e del personale sanitario e socio sanitario di quella struttura.
All'Ausl è richiesto di effettuare una supervisione periodica al fine di monitorare l'andamento complessivo dell'organizzazione della struttura sotto il profilo clinico e assistenziale.
Vai al comunicato completo



Aggiornamento del 6 maggio

Nuova ordinanza regionale in vigore dal 7 maggio: consentiti gli 
spostamenti in ambito regionale, non più solo provinciale, e possibili anche insieme a persone conviventi
Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha firmato una nuova ordinanza che interviene sugli spostamenti possibili attraverso indicazioni in vigore da domani, 7 maggio.
Novità anche sull’attività sportiva, permessa in strutture e circoli sportivi purché in spazi all’aperto e senza contatto fra gli atleti.
Ammesse anche le attività sportive acquatiche individuali, con l’accesso agli specchi d’acqua che potrà avvenire secondo modalità fissate dalle singole amministrazioni comunali.
Vai alla notizia e all'ordinanza nel sito della Regione



Aggiornamento del 5 maggio

AAA Cercasi baby sitter, arriva il servizio del Centro per le famiglie di Cesena
Con l’avvio della Fase 2 dell’emergenza sanitaria e con il ritorno al lavoro di tanti, il Centro per le famiglie di Cesena offre alla città e ai cittadini dei Comuni della Valle del Savio un servizio di incontro fra domanda e offerta di baby sitter.
Per tutte le informazioni e per la compilazione della scheda contattare lo 0547 333611 – su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 – o scrivere una mail a centrofamiglie@comune.cesena.fc.it
Vai al comunicato completo



Aggiornamento del 2 maggio

Nuovo Coronavirus, la Biblioteca Malatestiana non aprirà lunedì 4 maggio, potenziati i servizi online
I s
ervizi della Biblioteca Malatestiana restano online e da giovedì 7 maggio sarà possibile la restituzione dei libri e dei documenti presi a prestito recandosi all’ingresso della Malatestiana, dalle 9 alle 13, dove sarà allestita una postazione per l’attività di ritiro. Inoltre, tutti i prestiti effettuati prima della chiusura sono stati prorogati in automatico fino al 17 maggio con la possibilità di restituire i documenti anche nei giorni successivi.  
Vai al comunicato completo



Aggiornamento del 30 aprile

Nuova ordinanza della Regione Emilia-Romagna
Mascherine obbligatorie nei locali aperti al pubblico e nei luoghi all’aperto, laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro. Possibilità di raggiungere le seconde case per le attività di manutenzione, ma anche di praticare l’allenamento e l’attività motoria e sportiva all’aperto, solo in forma individuale. Riapertura di parchi e giardini (ma non le spiagge), biblioteche (per la sola attività di prestito, non di consultazione) e cimiteri.
Notizia e ordinanza nel sito della Regione



Aggiornamenti del 29 aprile 2020


Aree verdi e parchi cittadini, un'opportunità per tutti i cittadini per una socialità in sicurezza in vista della Fase 3
Con la riapertura del 4 maggio parchi cittadini e aree verdi diventeranno un punto di riferimento per la collettività ed è proprio alla Fase 2 dell’emergenza sanitaria che guarda l’Amministrazione comunale di Cesena presentando il nuovo piano di riorganizzazione di questi spazi che a partire da metà giugno saranno maggiormente fruibili dai cittadini.
Valorizzare la vocazione sociale dei luoghi verdi, dal grande parco urbano al piccolo giardinetto di Quartiere, tenendo conto di tutte le opportunità che una nuova organizzazione potrebbe far scaturire: è questa la priorità del Comune che propone dei patti di collaborazione a tutti gli interlocutori (associazioni culturali, sportive e ricreative, palestre, scuole, gruppi genitori, esercizi commerciali) che intendono svolgere all’aperto le attività generalmente organizzate nei luoghi pubblici al chiuso.
Vai al comunicato completo



Cesena come va? Un questionario sui cambiamenti dovuti al COVID-19 e sulle sfide del futuro per il Piano Urbanistico Generale

L’emergenza sanitaria ha rivoluzionato le consuetudini di tutti: Quante di queste abitudini straordinarie diventeranno ordinarie? Come sono cambiate le relazioni, la socialità, il nostro modo di percepire la casa e la città, il modo di fare la spesa e di fruire dei servizi?  L’esperienza che stiamo vivendo potrà condizionare la nostra visione del futuro?
'Cesena, come va?’ è un questionario di ascolto rivolto ai cittadini che permetterà al Comune di Cesena di comprendere non solo come i cittadini hanno vissuto questo particolare momento, ma anche per ripensare le politiche locali a partire dai nuovi bisogni che l’emergenza ha posto in evidenza. 
Compila il questionario!



Aggiornamento del 28 aprile 2020

Fase 2 emergenza sanitaria, il Comune di Cesena presenta il pacchetto di misure economiche

In vista dell’avvio della Fase 2 di contenimento dell’emergenza COVID-19, l’Amministrazione comunale di Cesena presenta un pacchetto di misure economiche atte a favorire le attività commerciali e le famiglie colpite dalla crisi economica dovuta al lockdown generale e necessarie per l’avvio di un percorso di ripartenza, sociale ed economica. 
Vedi le misure 



Aggiornamenti del 27 aprile 2020

Dal 4 maggio al via la fase Due
Il Presidente Giuseppe Conte ha firmato ieri sera il nuovo DPCM: le principali novità
Dal 4 maggio potranno riprendere la loro attività tutte le imprese manifatturiere, quelle di costruzioni e l'edilizia (ed il commercio all'ingrosso funzionale a queste attività).
Sempre dal 4 maggio (con obbligo di autocertificazione):
- si potranno incontrare i congiunti (anche anziani, ma indossando la mascherina);
- sarà consentito riprendere le attività motorie all'aperto a distanza di almeno un metro;
- saranno permesse l'attività motoria con i figli e le passeggiate con persone non autosufficienti;
- chi è rimasto bloccato dal lockdown nelle città in cui studia o lavora potrà rientrare nel luogo di domicilio o di residenza;
- sarà possibile tornare a celebrare i funerali, ma soltanto alla presenza dei familiari più stretti (non più di 15 persone).
La riapertura dei negozi - così come dei musei, mostre e luoghi culturali all'aperto - invece è prevista per il 18 maggio.
La ripresa delle attività di bar e ristoranti (che da domani possono iniziare a effettuare vendita di cibo da asporto) e di tutte quelle rivolte alla cura della persona (saloni di bellezza, centri estetici, ecc.) è prevista per l'1 giugno.
Vai alla notizia e al Decreto nel sito del Governo

 

 

NUMERI PER INFORMAZIONI

0547 603555 - Numero comunale per le richieste di informazioni in relazione all'ordinanza emessa (attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13). Chiuso martedì 2 giugno
Negli altri orari è possibile contattare la Centrale operativa della Polizia Locale di Cesena al numero 0547 354811.

Telefonare al proprio Medico di Base o al Numero Verde regionale 800.033.033 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18 e il sabato dalle 8.30 alle 13) per avere informazioni e indicazioni sul comportamento da tenere in presenza di sintomi sospetti

1500 - Numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute per quesiti di ordine generale sul tema del Coronavirus 2019-nCoV 

ARCHIVIO