1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Nuovo dirigente dell'Urbanistica

nota del Sindaco Lucchi e dell'Assessore Moretti in risposta a Davide Fabbri

Davide Fabbri presenta come un piccolo 'scoop' l'individuazione del futuro dirigente del settore Pianificazione urbanistica del Comune di Cesena. E fin qui nulla di male, se non fosse per il fatto che, anticipando un'indiscrezione che già circolava - a dimostrazione del fatto che il Comune di Cesena non ha nulla da nascondere -, l'esponente ecologista adombra favoritismi e 'complotti' strani, facendo apparire la scelta compiuta dall'Amministrazione come arbitraria e guidata da criteri poco limpidi.
E questo non ci sta bene perché va ben al di là  del normale confronto politico e del legittimo dissenso, e vorrebbe gettare ombre sul professionista individuato e sulle sue capacità, oltre che sull'operato dell'Amministrazione, che invece, anche in questo caso, si è mossa con estrema trasparenza e con l'unico obiettivo di trovare la soluzione migliore, sia dal punta di vista delle competenze, sia da quello - ahimè sempre più cogente - del contenimento della spesa.
 
Forse Davide Fabbri non lo sa, ma assumere un dirigente (o qualsiasi altro dipendente comunale) in sostituzione di chi è andato in pensione, non è cosa tanto semplice, a causa dei molti paletti che restringono i margini di azione.
Quando è stato il momento di sostituire l'architetto Biscaglia, abbiamo dovuto scartare l'idea di procedere con un'assunzione a tempo indeterminato (con relativo concorso pubblico), a causa dei vincoli imposti alla spesa del personale: potendo spendere solo il 20% della somma relativa alle retribuzioni di quelli che hanno cessato il servizio l'anno precedente, abbiamo ritenuto di privilegiare  nel 2012 l'assunzione di altre figure, come ad esempio agenti della Polizia Municipale per la sicurezza del territorio (tenendo anche conto del fatto che il contratto di un dirigente avrebbe pesato in misura maggiore). Impraticabile anche la strada di un'assunzione a tempo determinato: la normativa prevede che possa essere inquadrato in questo modo solo il 20% dei dirigenti di ruolo, e il Comune di Cesena è già al limite, pur avendo complessivamente un numero di dirigenti al di sotto della media nazionale.
Restavano le strade della mobilità o del comando di un professionista già in servizio in un altro ente.  La mobilità (con il trasferimento definitivo da un altro ente) sarebbe stata più onerosa per il Comune, e quindi si è preferita la soluzione sperimentale di un comando part time al 50% fino alla fine del 2013: fra un anno il quadro normativo potrebbe essere  mutato, lasciandoci un margine d'azione più ampio. E nel frattempo, avremo comunque a disposizione una nuova professionalità di alto livello in una posizione strategica, limitando i costi a carico del Comune.
 
Trattandosi di un comando, non è prevista una procedura selettiva, ma in ogni caso la scelta del nuovo dirigente non è avvenuta arbitrariamente, ma dopo un attento esame delle candidature arrivate da professionisti attivi in vari enti romagnoli ed emiliani. Il requisito fondamentale a cui si è guardato è stato quello della specifica esperienza urbanistica e, in particolare, della redazione di un piano strutturale. Al termine di questa selezione sono emerse due candidature forti, e solo dopo un'ulteriore valutazione si è arrivati all'individuazione dell'ingegner Delpiano, professionista qualificato, con un curriculum di tutto rispetto: ha partecipato alla redazione dello Schema Direttore Territoriale Metropolitano di Bologna, del Piano Territoriale della Provincia di Lecce (consulente senior Bernardo Secchi), del Piano Territoriale della Provincia di Foggia (consulente senior Edoardo Salzano); è stato il responsabile e progettista del Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Bologna, approvato nel 2004, oltre che del Piano della Mobilità, del Piano del Commercio, del Piano della Mobilità Ciclabile; dal 2005 è il Direttore del Settore Pianificazione Territoriale e Trasporti della Provincia di Bologna. Inoltre, è responsabile generale di numerosi progetti della Commissione Europea e ha partecipato come docente a corsi universitari italiani ed esteri (fra cui Barcellona, Grenoble, Tel Aviv, Cornell University USA, Ferrara, ecc).
Infine, vale pena di sottolineare che si tratta di un giovane (è nato nel 1969), e crediamo che prima di esprimere un giudizio su di lui, gli vada almeno concessa la possibilità di dimostrare le proprie capacità. Siamo certi che  anche Davide Fabbri converrà su questo punto.
Un ultima annotazione: non sappiamo se e a quale partito è iscritto l'ingegner Delpiano, né ci interessa. Quello che ci interessa è che sia 'gradito' alla città per le capacità che saprà dimostrare, anche perché alla città dovremo rendere conto noi, come amministratori, di questa e di tutte le altre scelte che compiamo.

Il Sindaco
Paolo Lucchi

L' Assessore alle Politiche di qualificazione urbana
Orazio Moretti

 
 
 

Ufficio stampa
Federica Bianchi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
07 Ottobre 2016

Data di Pubblicazione:
29 Ottobre 2012

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it