1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Cesena - Vai alla pagina iniziale
Comune di Cesena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Versione stampabile della pagina

Di posto in posto, di verso in verso

Locandina

La poesia nelle case da venerdì 12 aprile

DI POSTO IN POSTO
DI VERSO IN VERSO
La poesia nelle case

 
Primavera 2013
APRILE


Mercoledì 24 aprile ore 16,30
Parrocchia di San Paolo, Via Giardino di San Mauro 50

Venerdì 26 Aprile ore 20,30
Centro Sociale di Bulgarnò, Via Capannaguzzo 1163


MAGGIO
Sabato 11 maggio ore 21
Borello, sede del Quartiere, Piazza Solfrino

Domenica 12 maggio ore 16
Monticino (dopo il Castello di Diegaro), presso le cantine dell'Azienda Agricola Severi, via Purgatorio 223. Alla chitarra classica Michelangelo Severi

Giovedì 23 maggio ore 21
San Carlo, presso il centro sociale del quartiere, Via Castiglione 39

GIUGNO
Sabato 1 giugno ore 18
San Vittore, Casa e laboratorio Guerri Via Braghettina, 830

Sabato 1 giugno ore 21
presso la famiglia Rossi, Via Tobruk 6 a (Cesena zona Ippodromo)

Sabato 8 giugno ore 18
presso lo studio di Ilario Fioravanti, Casa Briani-Fioravanti (Sorrivoli). Con la partecipazione di tutti i poeti.



La poesia è un'arte affascinante, che a molti può sembrare aristocratica e lontana. Eppure, ogni volta che ci capita di incontrarla, avvertiamo che porta con sé qualcosa che riguarda ciascuno di noi. Ogni volta ci accorgiamo che tocca le nostre corde più profonde, e ci cambia, anche quando non capiamo bene come e perché.
Così abbiamo deciso, un po' per rompere la diffidenza che la circonda, un po' per condividere con gli abitanti della città la nostra "avventura" di scrittori, e magari provare anche a spiegarla, di promuovere insieme all'assessore Elena Baredi l'iniziativa "Di posto in posto di verso in verso". Associazioni e famiglie hanno aperto con generosità le porte delle loro case e dei loro giardini per ospitare noi, la nostra voce e quella degli autori che amiamo: un modo per creare nuovi legami di amicizia, per imparare dalla poesia ad "abitare" le domande più importanti, per fare memoria insieme della bellezza e del mistero dell'esperienza umana.

 I POETI
 
۞۝۞۝۞
Roberta Bertozzi
è nata a Cesena nel 1972. Poetessa, saggista e critica letteraria, collabora con numerose riviste e con il mensile «Poesia» (Crocetti). Ha pubblicato Il rituale della neve (Raffaelli 2003) e Gli enervati di Jumièges (peQuod 2007). È presente nell'antologia della giovane poesia italiana Il miele del silenzio, a cura di Giancarlo Pontiggia (Interlinea 2009). Si occupa anche di critica artistica, scrivendo testi in catalogo per diverse gallerie, tra cui L'Affiche di Milano, Gasparelli Arte Contemporanea di Fano e Il Vicolo di Cesena. Nel 2000 ha fondato Calligraphie, associazione che promuove letture, seminari e incontri sulla poesia contemporanea. Nel 2008 è stata invitata come rappresentante per l'Italia al 4th International Festival of Contemporary Poetry di Zagabria. Dal 2010 tiene corsi di formazione rivolti agli insegnanti sulla didattica della poesia nella scuola primaria. La sua attività critica e poetica è archiviata sul sito interno38.it

Franco Casadei
medico, vive e lavora a Cesena. Ha pubblicato I giorni ruvidi vetri (Il Ponte Vecchio, Cesena, 2003), Se non si muore (Ibiskos Risolo, Empoli, 2008), Il bianco delle vele (Raffaelli Editore, Rimini, 2012).Primo classificato nei premi: Ungaretti, 2005; C. Levi, 2005; Giovane Holden, 2008; Carver, 2012.Fra i primi classificati nei premi: Neruda, 2006; Baudelaire, 2008; Turoldo, 2011; "Ossi di Seppia", 2012; Premio nazionale di Filosofia - sez. paradossi, 2012. Sue poesie tradotte in spagnolo e in lingua romena (su Steaua, rivista dell'Unione degli Scrittori Romeni)


Gianfranco Lauretano
è nato nel 1962, vive e lavora a Cesena. Ultimi volumi di poesia pubblicati: Occorreva che nascessi (Marietti, Milano 2004), Sonetti a Cesena (Il Vicolo, Cesena 2007), Racconto della Riviera (Raffaelli, Rimini 2012). Ha curato, tra l'altro, il commento ai canti XXIX, XXXII e XXXIII del Purgatorio di Dante (Rizzoli, Milano 2001), i volumi monografici La traccia di Cesare Pavese, (Rizzoli, Milano 2008) e Incontri con Clemente Rebora (Rizzoli, Milano 2013). Dirige la collana Poesia contemporanea e il trimestrale letterario clanDestino (Raffaelli di Rimini) e la sezione di letteratura di Graphie (Il Vicolo, Cesena). Fa parte del comitato di redazione della rivista di critica e letteratura dialettale romagnola Il parlar franco

 
Stefano Maldini
(Cesena, 1972) ha pubblicato le raccolte poetiche Luce instancabile (Raffaelli, 2005) e La festa di un giorno normale (Raffaelli, 2012), l'antologia Foglie di luce dal mare con illustrazioni di Federico Marchese (Cartacanta, 2011) e Sarà questa la vita, stampa a tiratura limitata con incisione di Massimo Pulini. Tra le guide che ha dedicato alle regioni italiane, le più importanti sono Puglia (Mondadori) e Provincia di Forlì Cesena (Touring Club).

 

۞۝۞۝۞
DI POSTO IN POSTO, DI VERSO IN VERSO.
"...io trovo i miei versi intingendo il calamaio nel cielo..."
Recita così un aforisma di Alda Merini, nata proprio il 21 Marzo nel primo giorno di primavera.
A lei, scomparsa il 1 Novembre 2009, ho pensato quando incontrando i poeti coinvolti in questa idea si è concretizzata la possibilità che essi si facessero come pellegrini in città.
Io penso che la poesia sia in primo luogo festa dei sentimenti. E che sia proprio lì, nei sentimenti, che sono il cielo dell'umano, che vadano cercate le parole giuste per interpretare e orientarsi nell'umano quotidiano. Tanto più quanto esso ci appare difficile ed inspiegabile. In questo senso più che di pubblico l'iniziativa avrà necessità di cittadini che si raccolgono, che creano legami, che si riconoscono.
La nostra città, attraverso questi incontri, sceglie la poesia come esperienza, come fatto imprescindibile. La sceglie a partire dalle case, dalle sedi dei quartieri, dalla parrocchie. Luoghi che accolgono le persone prima dei ruoli, i singoli prima che le folle. Mi auguro che l'idea possa proseguire magari per una edizione autunnale.
Mi piacerebbe che ai luoghi e alle case che oggi ci ospitano se ne potessero aggiungere altri. Che ci fosse passaparola tra vicini, tra conoscenti. Mi piacerebbe che la poesia ci contagiasse. Devo e voglio ringraziare, con gratitudine sincera, i quattro poeti che pieni di generosità hanno insieme a me fatto crescere questa idea.
passaparola tra vicini, tra conoscenti. Mi piacerebbe che la poesia ci contagiasse. Devo e voglio ringraziare, con gratitudine sincera, i quattro poeti che pieni di generosità hanno insieme a me fatto crescere questa idea.
Elena Baredi
Assessore ai servizi culturali
Comune di Cesena