1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Sei appuntamenti per nove scrittori nel secondo giorno di "La bellezza delle parole"

Il programma di sabato 23 maggio

 
Nove protagonisti per sei incontri, nel segno della parola. E' quanto propone la seconda giornata di "La bellezza delle parole", in programma sabato 23 maggio, mettendo in agenda  incontri con gli autori, letture di poesia, momenti di approfondimento storico. 

Si comincia alle ore 11, al Centro cinema San Biagio con l'incontro  "Giovani in cerca d'autore", a cui daranno vita, in un confronto fra generazioni rivolto soprattutto agli studenti (ma non solo), gli scrittori Giuseppe Prosperi e Paolo di Paolo, dialogando fra loro. 
Paolo di Paolo, nato nel 1983, autore di "Mandami tanta vita" che nel 2013 è stato finalista allo Strega, delineerà le letture e gli incontri che hanno contribuito alla sua formazione e che hanno ispirato la sua scrittura. Dal canto suo, Giuseppe Prosperi - riminese, classe 1946,  alle spalle una lunga esperienza nel mondo della scuola come insegnante e preside - guiderà il pubblico  nel mondo di quegli autori di ieri e di oggi che sono in grado di dialogare con i giovani, e non solo.

Paolo di Paolo e Giuseppe Prosperi incontreranno nuovamente il pubblico nel pomeriggio, quando alle ore 16.15, presso la Biblioteca Malatestiana daranno vita all'incontro "L'ospite e il libro". 

Prima di loro, alle ore  15, sempre in Malatestiana, saliranno alla  ribalta due penne tra le più apprezzate degli ultimi anni: Francesco Pecoraro, autore di  "La vita in tempo di pace", e Paolo Sortino, che ha appena dato alle stampe il suo nuovo romanzo "Liberal". Il titolo dell'incontro "Liberal in tempo di Pace", sintetizza in un gioco di parole i titoli delle loro ultime opere: i due scrittori si incontrano-scontrano in una riflessione sull'epoca il cui viviamo, sul ruolo della scrittura, sulla figura dell'intellettuale. 

Alle ore 17.30, nella stessa cornice irrompe la memoria drammatica della Prima Guerra Mondiale attraverso le testimonianze dei giovani soldati cesenati caduti fra il 1915 e il 1918. Le loro lettere, conservate in Biblioteca Malatestiana, sono state raccolte nel libro "Verificato per censura",  appena ripubblicato. Ne parleranno i curatori Marcello Savini e Giuseppe Bellosi, mentre le letture di Roberto Mercadini ridaranno voce agli scritti di quei contadini romagnoli spediti in trincea. 

L'appuntamento successivo è alle ore 18.45 alla Rocca Malatestiana. Protagonista lapoetessa Elisa Biagini, autrice delle raccolte "Da una crepa, "L'ospite", "Dal bosco", tutte pubblicate nella collana di poesia di Einaudi. Elisa Biagini darà vita ad un reading poetico accompagnata dal commento musicale di Fabio Mina, flautista e compositore. 

L'intensa giornata si concluderà alle ore 21.30, ancora in Biblioteca Malatestiana, doveMassimo Zamboni, chitarrista e compositore del gruppo punk rock italiano Cccp e dei Csi, presenterà il reading musicale "Zamboni in solo" ispirato al suo libro "L'eco di uno sparo".In quest'opera, che segna il suo debutto nella narrativa" il musicista affronta la storia più dolorosa e rimossa della sua famiglia: quella del nonno Ulisse, , squadrista e membro di un direttorio del fascio, ucciso nel 1944 viene ucciso dai Gruppi di Azione Patriottica. 

Diciassette anni dopo, un'altra pallottola uccide il partigiano che sparò quel giorno, ma a impugnare l'arma è un compagno, un ex gappista responsabile a sua volta dell'uccisione di Ulisse. Ne scaturisce un memoir, un'indagine, ma soprattutto un canto appassionato in nome di tutte le creature.  

Tutti gli incontri sono a ingresso libero, fino ad esaurimento posti.
Per informazioni: 0547-356327 oppure iat@comune.cesena.fc.it

 
 
 

Ufficio stampa
Federica Bianchi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
07 Ottobre 2016

Data di Pubblicazione:
22 Maggio 2015

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it