Warning! The template for this page [null.html] doesn't exists.

Promozione turistica e valorizzazione dei prodotti a km 0 nel futuro dell'ex serbatoio di Ponte Abbadesse

C'era una volta l'acquedotto di Ponte Abbadesse. Poi andò in disuso, sostituito dalla realizzazione di pozzi di captazione in prossimità del fiume Savio. Ma alcune strutture di quell'antico acquedotto sopravvivono, e oggi il Comune vuole riportarle a nuova vita. E' il caso dell'ex serbatoio posto in via Falconara, per il quale è stato pubblicato un avviso di selezione, volto al coinvolgimento di privati per la realizzazione di un progetto di recupero che porti a dedicare la struttura ad attività di carattere promozionale e turistico. 
Il bando per l'affidamento dell'ex serbatoio segue di poche settimane quello analogo per il recupero a scopi culturali dell'edificio di via Comunale Sorrivoli che ospitava l'impianto tecnologico connesso alla rete di distribuzione dell'acqua.
Nel caso dell'ex serbatoio di via Falconara, però, si chiede che il progetto di recupero dell'immobile sia indirizzato alla promozione turistica e alla valorizzazione e somministrazione dei prodotti tipici a km 0."
Anche questa iniziativa - specificano il Sindaco Paolo Lucchi, il Vicesindaco Carlo Battistini e l'Assessore alla Cultura e Turismo Christian Castorri - rientra nell'ambito degli indirizzi adottati nel 2013 per favorire il recupero e reimpiego di alcuni immobili storici di proprietà comunale, di cui purtroppo non riusciamo a prevedere un recupero diretto  e per questo a rischio di ulteriore degrado. Da qui la decisione di cercare soggetti privati in grado di elaborare un progetto di utilizzo e di farsi carico anche dei necessari interventi di adeguamento. In questo caso, tenuto conto delle caratteristiche dell'edificio e della sua collocazione, ci è parso opportuno puntare sull'idea di crearvi uno spazio di degustazione per le tipicità del territorio". L'ex serbatoio, costruito a fine Ottocento, si trova in via Falconara ed è da tempo inutilizzato. Articolato in due piani (di cui uno sotterraneo) per una superficie totale di 52 mq., l'edificio conta anche su una corte di pertinenza di circa 220 mq. I soggetti interessati hanno tempo fino al 30 ottobre per presentare la domanda di partecipazione al bando, completa di proposta progettuale.

La proposta dovrà comprendere il progetto gestionale e organizzativo, il progetto di massima di riutilizzo della struttura e lo studio di fattibilità economico-finanziaria. Il bando integrale e tutti gli allegati possono essere scaricati dal sito internet www.comune.cesena.fc.it

Per ulteriori informazioni e per ritirare la copia del bando, gli interessati potranno rivolgersi presso il Comune di Cesena all'Ufficio Patrimonio Tel. 0547 / 356805 - 356474 ; per adempimenti amministrativi all'Ufficio Contratti Tel. 0547 / 356233 - 356234.
 

 
 
 

Ufficio stampa
Federica Bianchi