1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Scarichi di acque in fognatura di tipo bianca e di acque reflue domestiche non in fognatura provenienti da civili abitazioni

Gli scarichi di acque bianche sia in pubblica fognatura che non in pubblica fognatura sono sempre ammessi: l’Amministrazione comunale rilascia un benestare allo scarico.

 

Gli scarichi di acque miste e nere non in pubblica fognatura provenienti da civili abitazioni devono essere preventivamente autorizzati dall’Amministrazione Comunale.


Gli scarichi di acque nere o miste in fognatura nera o mista sono sempre ammessi e sono di competenza di Hera S.p.A. in qualità di Ente Gestore del Servizio Idrico Integrato e che rilascia un Benestare allo scarico.

 
Come si fa?

1. SCARICHI DI ACQUE BIANCHE – BENESTARE ALLO SCARICO

In caso di scarichi di acque bianche sia in pubblica fognatura che non in pubblica fognatura, il titolare dello scarico deve fare richiesta al Comune di Cesena compilando l’apposito MODULO 1, in bollo, e allegando:
• 1 copia di estratto di mappa o di P.R.G. in cui compaia un’intersezione stradale;
• 3 copie di schema della rete fognaria in scala 1:100;
• 1 relazione tecnica;
• 1 copia Nulla osta all’allaccio e/o Benestare all’allaccio dello scarico acque reflue domestiche in fognatura nera rilasciato da Hera.

Il modello, con i suoi allegati, va quindi consegnato o trasmesso al Protocollo del Comune di Cesena.


Nel caso in cui il corpo ricettore sia uno scolo in gestione al Consorzio di Bonifica della Romagna o al Servizio Tecnico di Bacino è necessario allegare la relativa copia dell’Autorizzazione/concessione.


Qualora l’allacciamento richieda manomissione di suolo pubblico deve essere compilato e allegato il MODULO 7.


Le opere per la realizzazione degli scarichi e degli eventuali allacci dovranno essere ultimati entro 3 anni rinnovabili (MODULO 6) dalla data di rilascio del benestare. 

L’inizio dei lavori deve essere comunicato, anche telefonicamente (0547/356371), al Servizio Risorse Idriche e Atmosferiche, Autorizzazioni Ambientali e la fine lavori deve essere trasmessa compilando, in carta semplice, l’apposito MODULO 3, allegando il relativo disegno dello stato di fatto delle reti fognarie interne e dell’allacciamento eseguito qualora modificato rispetto a quanto presentato in fase di progetto, e copia del “Benestare del gestore del Servizio Idrico Integrato allo scarico di acque reflue domestiche in pubblica fognatura” o dichiarazione di assenza di scarico di acque reflue.


Alla domanda di benestare va allegato il bollettino del versamento delle spese di istruttoria secondo le tariffe in vigore, da effettuarsi su c/c n. 90503244 con causale "Rimborso spese per Allacci CAP 030980”.

2. SCARICHI DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE IN FOGNATURA NERA O MISTA – BENESTARE ALLO SCARICO

Il tecnico incaricato dal titolare dello scarico deve presentare, presso Hera, la “richiesta di nulla osta per l’allacciamento alla rete fognaria di scarichi di acque reflue domestiche” in carta semplice, firmata dal titolare dello scarico.
L’istruttoria è svolta da parte di Hera che rilascia il “nulla osta all’allacciamento di scarichi di acque reflue domestiche in fognatura” che dovrà essere inserito nella pratica edilizia (d.i.a. – permesso di costruire).


A seguito della presentazione da parte del tecnico professionista, presso Hera, della “comunicazione di fine dei lavori e di conformità delle opere per l’allacciamento e scarico di acque reflue domestiche in fognatura” a cui è allegato il relativo elaborato tecnico delle opere eseguite, Hera rilascia il “Benestare del gestore del servizio idrico integrato allo scarico di acque reflue domestiche in fognatura” che sostituisce l’atto di autorizzazione allo scarico.

Le richieste di Benestare allo scarico in fognatura nera o mista devono essere presentate con apposita modulistica di cui all’allegato A del “Regolamento del Servizio Idrico Integrato”.

3. SCARICHI DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NON IN PUBBLICA FOGNATURA – AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO

In caso di nuovi scarichi di acque reflue domestiche non in pubblica fognatura il titolare dello scarico deve fare richiesta al Comune di Cesena, compilando l’apposito MODULO 2, in bollo, e allegando:
• 1 copia di estratto di mappa o di P.R.G. in cui compaia un incrocio;
• 3 copie di schema della rete fognaria in scala 1:100 (una copia in più se è richiesto il parere di Arpa);
• 1 copia del progetto del fabbricato;
• 1 copia dello schema e dimensionamento degli impianti di trattamento;
• 1 relazione tecnica.

Il modello, con i suoi allegati, va quindi consegnato o trasmesso al Protocollo del Comune di Cesena.

Nel caso in cui il corpo ricettore sia uno scolo in gestione al Consorzio di Bonifica della Romagna o al Servizio Tecnico di Bacino è necessario allegare la relativa copia dell’Autorizzazione/concessione.

Il modulo di impegno al pagamento della fattura di ARPA deve essere allegato solo su richiesta del tecnico istruttore nel caso in cui sia necessario il parere di ARPA.
Qualora l’allacciamento richieda manomissione di suolo pubblico deve essere compilato e allegato il MODULO 7.

Le opere per la realizzazione degli scarichi e degli eventuali allacci dovranno essere ultimati entro 3 anni dalla data di rilascio dell’autorizzazione.

L’inizio dei lavori deve essere comunicato, anche telefonicamente (0547/356371), al Servizio Risorse Idriche e Atmosferiche, Autorizzazioni Ambientali - Settore Tutela Ambiente e Territorio e la fine lavori deve essere trasmessa compilando, in carta semplice, l’apposito MODULO 3 allegando il relativo disegno dello stato di fatto delle reti fognarie interne, dell’allacciamento eseguito e delle schede tecniche qualora modificati rispetto a quelli presentati in fase di progetto.

In caso di scarichi di acque reflue domestiche non in pubblica fognatura da rinnovare, il titolare dello scarico deve presentare richiesta al Comune di Cesena compilando l’apposito MODULO 2, in bollo, e allegando unicamente la copia dell’autorizzazione in scadenza e la dichiarazione sostitutiva che attesti che sono rimaste immutate:
a) le caratteristiche quali-quantitative dello scarico, in relazione a quanto previsto nella precedente autorizzazione o, se non esplicitato in questa ultima, nella relativa istanza;
b) gli impianti domestici di trattamento delle acque reflue e le relative caratteristiche tecniche;
c) la localizzazione dello scarico.

Alla domanda di autorizzazione va allegato il bollettino del versamento delle spese di istruttoria secondo le tariffe in vigore, da effettuarsi su c/c n. 90503244 con causale "Rimborso spese per Allacci CAP 030980”.
L'autorizzazione sarà rilasciata in Bollo da € 16,00.

 
Quanto Costa?

La domanda è in bollo, come pure l'autorizzazione rilasciata. 

Sono inoltre previste spese di istruttoria secondo le tariffe in vigore (vedi Tabella n.1: oneri per le istruttorie/autorizzazioni per le pratiche).

 
Dove:
Sportello Facile - Punto Accoglienza e Protocollo
Piazzetta Cesenati del 1377, 1 47521 - Cesena
Orari:
  • Lunedì, Mercoledì, Venerdì, Sabato dalle 8.00 alle 13.30
  • Martedì e Giovedì dalle 8.00 alle 17.00 
 
Via e-mail o fax:
E-mail : protocollo@pec.comune.cesena.fc.it
 
Online:
Questo servizio non è disponibile on-line
.
 
Per Informazioni:
E-mail: battistella_s@comune.cesena.fc.it
Telefono:

0547.356443

 
Allegati
 
Normativa
 
Responsabile
Silvia Battistella
Risorse idriche e atmosferiche, autorizzazioni
e-mail: battistella_s@comune.cesena.fc.it
Telefono: 0547.356443
 
 

Data Ultima Modifica:
26 Giugno 2018

Data di Pubblicazione:
23 Ottobre 2015

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it