1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Contributi per la mobilità e l’autonomia nell’ambiente domestico a favore di persone con disabilità - Articolo 9 e 10 Legge Regionale N. 29/97.

Le persone con disabilità possono richiedere dei contributi per l'acquisto e adattamento di veicoli privati e per interventi nella propria abitazione come regolato dalla Legge Regionale 21 agosto 1997 n. 29 “Norme e provvedimenti per favorire le opportunità di vita autonoma e l’integrazione sociale delle persone disabili", e successive modifiche ed integrazioni agli articoli 9 e 10.

Nel dettaglio:

1) Contributi articolo 9 L.R. 29/97 
(Acquisto e adattamento di veicoli privati)
a) l’acquisto di un autoveicolo con adattamenti particolari alla guida e/o al trasporto e destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di handicap con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/92; 
b) l'adattamento alla guida e/o al trasporto di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di handicap con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/92;
c) l'acquisto di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di handicap con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/92;
d) l'adattamento alla guida di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona titolare di patente di guida delle categorie A, B, o C speciali, con incapacità motorie permanenti (art.27, comma 1, legge 104/92).

 

2) Contributi articolo 10 L.R. 29/97
(Interventi per la permanenza nella propria abitazione)
Il contributo regionale può essere richiesto per dotare il proprio domicilio di strumentazioni, ausili e attrezzature comprese nelle tre categorie previste all'articolo 10 della LR 29/97, che consentano alle persone disabili gravi una gestione più autonoma dell’ambiente di vita quotidiano, e precisamente:
a) strumentazioni tecnologiche ed informatiche per il controllo dell’ambiente domestico e lo svolgimento delle attività quotidiane;
b) ausili, attrezzature ed arredi personalizzati che permettono di risolvere le esigenze di fruibilità della propria abitazione,
c) attrezzature tecnologicamente idonee per avviare e svolgere attività di lavoro, studio e riabilitazione nel proprio alloggio, qualora la gravità della disabilità non consenta lo svolgimento di tali attività in sedi esterne.
La soluzione tecnica proposta deve essere funzionale alla situazione di handicap e/o alle limitazioni di attività della persona

 

 
Come si fa?

Occorre presentare domanda all'Unione dei Comuni Valle Savio entro il 31 maggio di ogni anno, per acquisti effettuati nell’anno in corso o precedentemente.


Per maggiori dettagli si consiglia di consultare le informative in allegato.

 
Quanto Costa?

La presentazione della domanda è gratuita.

 
Dove:
Amministrativo Casa - Settore Servizi Sociali - Unione Valle del Savio
Piazza del Popolo, 10 - 47521 CESENA
Orari:
  • Lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 8.30 alle ore 13.30
  • Giovedì anche dalle ore 14.30 alle ore 17.00
 
Via e-mail o fax:
E-mail : protocollo@pec.unionevallesavio.it
 
Online:
Questo servizio non è disponibile on-line
.
 
Per Informazioni:
E-mail:
Telefono:

0547.356345-356272-356335-356492

 
Allegati
 
 
Normativa
 
Responsabile
Baldini Manuela
Servizi sociali - Unione Valle Savio
e-mail: segreteriaservsoc@unionevallesavio.it
Telefono: 0547.356543
 
 

Data Ultima Modifica:
16 Agosto 2018

Data di Pubblicazione:
30 Ottobre 2015

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it