1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

La condanna del Sindaco Lucchi e del presidente del Consiglio comunale Zignani per i cartelli di Forza Nuova presso luoghi di culto islamici e cattolici

Le parole del Sindaco e del presidente del Consiglio comunale

In un momento difficile come quello che stiamo attraversando, dopo gli attentati di Parigi, comprendiamo che ci possano essere reazioni diverse, dettate dalla sensibilità e dalle opinioni personali. E' il cuore stesso della democrazia a riconoscere a tutti il diritto di esprimere le proprie opinioni, purchè nel rispetto delle opinioni altrui. E sono questi i valori che vogliamo difendere di fronte alla barbarie di chi - a Parigi, come purtroppo in altre parti del mondo - vuole imporre il proprio punto di vista con la violenza e la sopraffazione.Proprio per questo sentiamo il dovere di esprimere tutto il nostro sdegno per il blitz messo a segno da Forza Nuova con l'apposizione,  davanti a luoghi di culto islamici e cattolici della nostra città e di Savignano, di cartelli  che si commentano da soli.
Un dovere che diventa ineludibile nel momento in cui ripensiamo a quello che è accaduto sabato scorso in piazza del Popolo, quando tante donne, tanti uomini, tanti ragazzi e ragazze, non solo italiani, ma anche stranieri, hanno scelto di uscire di casa per testimoniare, insieme, che la partecipazione collettiva e solidale è la forza della nostra comunità.  Cesena ha saputo reagire, spontaneamente e prontamente, con solidarietà, con umanità, con fermezza, nella convinzione che l'unico modo per fronteggiare la brutalità e la violenza è quello di alimentare l'incontro, contrastando con la cultura coloro che ci vogliono più soli, più cattivi.
L'odio che trapela da iniziative come quella di sporcare luoghi di culto, non può appartenere alla nostra cultura, al nostro vivere insieme; e chi sceglie di muoversi  su questo terreno, deve sapere che troverà la ferma condanna delle istituzioni democratiche di questa città. A chi alimenta il motto "si vis pacem, para bellum", rispondiamo con intransigenza che noi stiamo dalla parte di coloro che dicono: " si vis pacem, para pacem".
 

 
 
 

Ufficio stampa
Federica Bianchi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
07 Ottobre 2016

Data di Pubblicazione:
23 Novembre 2015

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it