1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Addestramento della Protezione Civile: si simula l'esondazione del Savio nel quartiere Oltresavio

Attenzione alle modifiche della circlazione nell'area interessata

 
Venerdì 27 e sabato 28 maggio il tratto urbano del fiume Savio e il quartiere Oltresavio ospiteranno di Protezione civile nel corso della quale sarà simulata un'esondazione del fiume nel centro cittadino e saranno riprodotte alcune situazioni d'emergenza..L'iniziativa, promossa dal Comune di Cesena e dall'Unione Valle Savio con il coinvolgimento della Protezione Civile, dalla Polizia Municipale, dal Quartiere Oltresavio e del Gruppo Comunale Volotnari di Protezione Civile, rientra nell'ambito  della Settimana regionale della protezione civile e della prevenzione dei rischi, in programma fra fine maggio e inizio giugno su impulso  dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia - Romagna, che l'ha istituita nel 2014 come appuntamento annuale con l'obiettivo di mettere al centro dell'attenzione della comunità regionale i temi della conoscenza e della prevenzione dei rischi. Due le zone dell'Oltresavio interessate alle operazioni.

Nella sede di Quartiere in Piazza Anna Magnani sarà istituito il punto di raccolta dei volontari, e saranno allestiti il campo base e la sede di Centro Operativo Comunale. Invece, l'area compresa tra le vie Ex Tiro a Segno e via Cattolica sarà il teatro dell'addestramento vero e proprio. 

Nel dettaglio, il programma dell'esercitazione prenderà il via alle ore 13 di venerdì 27 maggio, quando presso la sede del quartiere, in piazza Anna Magnani, comincerà l'afflusso dei volontari e dei mezzi della Protezione Civile e l'allestimento del  campo base.  Nel corso del pomeriggio è prevista anche la cerimonia di donazione di un frigo a pozzetto al Gruppo Comunale di Protezione Civile da parte della ditta Orogel. Qui i cittadini interessati potranno rivolgersi per avere le informazioni in merito alle procedure di Protezione Civile e all'addestramento in corso. 

L'esercitazione entrerà nel vivo nella mattinata di sabato 28 maggio, fin  dalle 8,30.Si comincerà con la simulazione di uno straripamento del fiume Savio nell'area delle vie Cattolica ed Ex Tiro a Segn. Per far fronte alla situazione saranno messi in atto gli stessi interventi previsti nella realtà: in programma operazioni di  sacchettatura e telonatura dell'argine (lungo pista ciclabile all'altezza di via Cattolica), l'evacuazione di persona con difficoltà motorie da piani alti (accadrà in via Ex Tiro a Segno), il soccorso e recupero in acqua (nell'alveo del fiume Savio presso Ponte Vecchio), una dimostrazione del posizionamento di sacchi e utilizzo motopompe presso alcune abitazioni,  ecc.

Per ragioni di sicurezza, durante le operazioni di addestramento ci saranno limitazioni della circolazione nell'area interessata, con l'istituzione di divieto di sosta con rimozione lungo le vie Cattolica, Ex Tiro a Segno e Pesaro fin dalle prime ore del sabato.Per tutta la durata dell'esercitazione (indicativamente dalle ore 8:30 alle 13:00), nella zona saranno predisposti cancelli di transito presidiati da agenti di polizia municipale e volontari di protezione civile. 

"Da sempre guardiamo con molta attenzione all'appuntamento con la Settimana regionale della prevenzione e della protezione civile - sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore Francesca Lucchi - nella consapevolezza che ora più che mai, davanti ai fenomeni del cambiamento climatico che rendono sempre più frequenti eventi un tempo considerati straordinari, è fondamentale un impegno deciso delle istituzioni per passare dalla logica dell'emergenza alla logica della prevenzione. In questo contesto si inserisce l'esercitazione organizzata per i prossimi giorni nel quartiere Oltresavio.

Siamo consci che le operazioni programmate potranno creare qualche disagio per gli abitanti della zona, e ce ne scusiamo fin da ora. Ma, al contempo, chiediamo ai cittadini coinvolti di collaborare. Le attività in programma, infatti, sono importanti non solo per chi si occupa direttamente di Protezione Civile, ma per tutti e potranno servire a conoscere meglio come comportarsi in caso di necessità. Naturalmente, con l'auspicio di non doverle mai sperimentare nella vita reale".

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
07 Ottobre 2016

Data di Pubblicazione:
26 Maggio 2016

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it