1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

C'era una volta... antiquariato


Torna il grand marché C'ERA UNA VOLTA... ANTIQUARIATO!
Oltre 300 espositori provenienti da tutt'Italia tornano a darsi appuntamento nei padiglioni fieristici di Pievesestina di Cesena per dar vita al grande happening mensile di Antiquariato e Brocantage!

Lo distingue dalle altre manifestazioni italiane dedicate all'antiquariato l'originalità di una formula che coniuga tutto il fascino del mercatino di strada - con un numero di espositori e un'offerta merceologica vastissima - con la comodità per il visitatore di disporre sempre di un'area espositiva ampia, coperta, riscaldata, anche nel pieno della stagione autunnale ed invernale.

Calendario della XVIII Stagione
18 | 19 Novembre 2017, ore 9-19: Speciale Libri e Stampe Antichi
Libri miniati, incunaboli, volumi rari che è ormai difficile compulsare in libreria, ma anche cartografia pregiata ed ephemere di ogni genere: sono queste le ricchezze che oltre 80 operatori dall’Italia e dall’estero porteranno in Fiera per soddisfare il desiderio di fare acquisti importanti, ma anche di scovare pezzi unici e occasioni a poco prezzo. Allestite anche le due mostre collaterali dedicate alla cartografia romagnola e agli Indici del libri proibiti, che arricchiscono una proposta espositiva e commerciale di pregio e dal respiro internazionale a conferma della qualità di una manifestazione diventata fiore all’occhiello nel mondo dell’antiquariato libraio.
In programma nella prima giornata di fiera l’inaugurazione e la presentazione del catalogo de “La Fede Ardente. Indice degli Indici dei libri all’Indice”, prima assoluta di una mostra dedicata agli Indici dei Libri Proibiti (ore 16:00).
E non è un caso se proprio la Città dei Tre Papi, ospiti una mostra dedicata ai quattro secoli di censura che la Chiesta Cattolica operò tramite l’Index.
In fiera le edizioni originali degli Indices e con esse rari esemplari di testi antichi riguardanti le censure, i formulari degli interrogatori, dei processi criminali e delle torture per una panoramica a 360° di quella che fu la Santa Inquisizione.
Tra le curiosità esposte, una copia del Sacro Arsenale, una vera e propria guida risalente al 1730 (di Masini e Menghini), best seller tra gli inquisitori che potevano così apprendere le tecniche per condurre interrogatori e torture.“La censura fu una reazione della Chiesa alla diffusione di libri con idee distanti dalla dottrina ufficiale, l’Index faceva parte degli strumenti di Controriforma messi in atto dopo il primo Concilio di Trento”, spiega il libraio antiquario Giovanni Luisè di Rimini, autore della mostra che per la prima volta espone il frutto di quarant’anni di lavoro sugli Indici dei libri proibiti. 
La mostra “La Fede Ardente” non si sofferma solo su libri e autori censurati, ma porta in mostra le modalità con cui questi venivano banditi o emendati, puntando così i riflettori sull’aspetto più oscuro e, per certi versi, interessanti, di una cultura censoria sopravvissuta fino ad oggi.



16 | 17 Dicembre 2017, ore 9-19
20 | 21 Gennaio 2018, ore 9-19: ATTENZIONE: solo per questa edizione C' era una Volta... Antiquariato si trasferisce alla Fiera di Forlì, in via Punta di Ferro 1
17 | 18 Febbraio 2018, ore 9-19: Speciale Libri e Stampe Antichi
17 | 18 Marzo 2018, ore 9-19
14 | 15 Aprile 2018, ore 9-19                                                                   

Informazioni utili:
Dove: Cesena Fiera, Pievesestina di Cesena (FC) Via Dismano 3845
Quando: Tutte le terze domeniche del mese e sabato precedente da settembre ad aprile
orario: dalle 10 alle 19
Ingresso: € 3,00 – Parcheggio gratuito
Organizzazione e info: Blu Nautilus srl tel. 0541 53294
Web: www.ceraunavoltantiquariato.itFacebook: ceraunavoltantiquariato

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
17 Novembre 2017

Data di Pubblicazione:
09 Settembre 2017

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it