1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Nuovo ospedale: Il comune accelera ed il Sindaco lo comunica al presidente della regione Emilia-Romagna, che dovrà finanziarlo

Terminato il percorso di confronto con la città, sviluppato in 16 diversi incontri nei quali si è registrata una ampia condivisione, il Consiglio comunale verrà chiamato ad esprimersi con un voto formale entro il mese di dicembre

Al termine dei confronto con la città, che ha visto lo svolgimento di 16 assemblee pubbliche presso le sedi dei Quartieri ed i centri sociali, l’Amministrazione comunale traccia un bilancio del dialogo svolto con i cesenati, delineando al contempo le prossime tappe che, in tempi estremamente rapidi, porteranno il Consiglio comunale a validare formalmente l’area destinata ad ospitare il nuovo ospedale.

Lo fa attraverso una lettera inviata al Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ed all’Assessore alla Sanità Sergio Venturi, nella quale il Sindaco Paolo Lucchi ripercorre le tappe del percorso di confronto (dal “Comitato cittadino per l’ospedale di Cesena” alle assemblee sul territorio), riportando l’ampia condivisione espressa dai cesenati.

Alla luce di ciò, il Sindaco annuncia a Presidente ed Assessore regionali l’intenzione della Giunta di voler sottoporre al Consiglio comunale, entro il dicembre 2016, la variante al Piano regolatore vigente, per la trasformazione della destinazione d’uso dell’area di Villa Chiaviche, messa a disposizione dall’AUSL Romagna (che ne è proprietaria), in quanto vengono garantite le caratteristiche di idoneità per l’ubicazione del nuovo “Bufalini”.

Di seguito il testo della lettera:


Negli ultimi mesi il dibattito cittadino cesenate si è molto incentrato sull’ipotesi di realizzazione di un nuovo Ospedale per la nostra città, anche funzionale ad una migliore organizzazione della sanità romagnola.
Era naturale che così fosse, vista la portata della proposta, ma certamente l’istituzione di un “Comitato cittadino per l’Ospedale di Cesena” (tutt’ora all’opera), ha contribuito a rendere trasparente il confronto, producendo un positivo scambio di idee ed opinioni tra gruppi politici, forze sociali, rappresentanze del mondo sanitario.
Inoltre, negli ultimi due mesi la nostra intera comunità è stata direttamente coinvolta nel confronto, poiché tutte le famiglie cesenati hanno ricevuto un numero speciale del nostro “Cesena informa”, contenente tutte le informazioni sull’ipotesi di nuovo Ospedale per la nostra città. Ed, infine, molte centinaia di cesenati hanno partecipato alle 16 assemblee sul tema, svoltesi nelle sedi dei Quartieri e nei centri sociali In ognuno degli incontri sono state messi a fuoco i servizi erogati all’interno dell’attuale Bufalini, le criticità della struttura esistente e le caratteristiche che dovrà avere l’area destinata ad ospitare il nuovo ospedale.
I cesenati che sino ad ora hanno partecipato al dibattito (sviluppatosi, naturalmente, oltre che nei momenti ufficiali, anche in innumerevoli incontri de visu e tramite tante prese di posizioni puntualmente riportate dalla stampa locale), a me paiono aver condiviso in larga maggioranza l’indirizzo del nostro Comune.
Il confronto di questi mesi è potuto essere doverosamente trasparente, anche perché l’Ausl Romagna (tramite una lettera dello scorso 27 settembre, a firma del Direttore Generale Marcello Tonini e del Direttore dell’U.O. progettazione e Sviluppo Edile, Enrico Sabatini) ha evidenziato con chiarezza l’area di proprietà dell’Ausl individuata poiché “essa presenta caratteristiche idonee per poter essere presa in considerazione quale futura ubicazione del nuovo ospedale M. Bufalini di Cesena”.
Come sapete, l’area è collocata a Villa Chiaviche, a ridosso del casello autostradale posto sull’A14, è facilmente raggiungibile dall’E45 ed ha dimensioni tali da poter contenere il nuovo Ospedale per la nostra città, nel pieno rispetto dei servizi e delle professionalità dell’attuale “Bufalini”.
In forma ufficiale l’Ausl Romagna chi ha inoltre confermato – stante il fatto che sono in corso “da alcune settimane approfondimenti tecnici e sanitari anche presso gli uffici competenti dell’Assessorato alla Sanità della Regione Emilia-Romagna” – la volontà di procedere speditamente nella fase di concretizzazione del Piano finanziario e del Progetto realizzativo del nostro nuovo Ospedale, qualora la nostra comunità decidesse di “validare” una scelta così importante.
Con la presente – consapevole e totalmente grato degli impegni che entrambi a più riprese vi siete presi nei confronti della nostra comunità – vi comunico che entro il mese di dicembre 2016 la Giunta sottoporrà al Consiglio comunale una delibera di variante al Piano regolatore vigente, per la trasformazione della destinazione d’uso dell’area di Villa Chiaviche individuata per la realizzazione del nuovo Ospedale della nostra città.
Ai Consiglieri comunali competerà quindi la scelta relativa al nuovo Ospedale nella consapevolezza che da questa decisione – concretizzata in positivo o in negativo, nella piena libertà d’espressione del Consiglio comunale – passerà uno degli snodi fondamentali per lo sviluppo della nostra città e per la tenuta nei prossimi decenni, della rete dei servizi sociali e sanitari garantiti ai cesenati ed ai romagnoli.

Il Sindaco Paolo Lucchi 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 



Data Ultima Modifica:
28 Novembre 2016

Data di Pubblicazione:
28 Novembre 2016

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it