1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Il casco per le moto: quali sono le omologazioni e le sanzioni?

Il corretto uso del casco alla guida di una moto o di uno scooter può contribuire a ridurre del 50% la frequenza delle ferite mortali alla testa.
La sicurezza è per gli utenti della strada è importante e il casco è un dispositivo di sicurezza. Innanzitutto va detto che il casco è personale, deve calzare correttamente in testa e in caso di urto la deve proteggere perfettamente; per questo è importante saper leggere l’etichetta che trovate cucita su ogni cinturino dove ci sono molte informazioni utili sulla fabbricazione del casco stesso e sulle
sue caratteristiche ai fini di un utilizzo corretto.

Ecco un breve excursus delle etichette:
E (lettera): indica l’omologazione europea. Il casco quindi può essere utilizzato nei paesi U.E. Il numero, ad esempio 3: indica il paese in cui è stata realizzata l’omologazione. In questo caso Italia
05: indica la versione dell’omologazione ECE.
Può essere 03 – 04 – 05  la versione 05 indica la versione più recente. Il numero che si interpone tra lo 05 e la sigla alfabetica indica il numero dell’omologazione: 05XXXXXX/P
- /P indica il tipo di protezione e può essere così suddiviso:
- NP non protettivo: caschi dotati di mentoniera asportabile o reclinabile. Non protettiva
- J casco jet o Demi jet Privo di mentoniera
- P Caschi modulari/Crossover con mentoniera protettiva che può essere indifferentemente chiusa o aperta

Prima dell’acquisto si deve sempre controllare la presenza dell’etichetta e che lo stesso sia consono alle vostre aspettative, non solamente estetiche ma di sicurezza.
L’omologazione attualmente vigente in Europa è la ECE 22-05.

L’attuale normativa sulla circolazione stradale, all’art. 171, detta le norme di comportamento sull’uso del casco protettivo e per gli utenti di veicoli a due ruote impone che, durante la marcia, ai conducenti e agli eventuali passeggeri di ciclomotori e motoveicoli è fatto obbligo di indossare e di tenere regolarmente
allacciato un casco protettivo conforme ai tipi omologati, in conformità con i regolamenti emanati dall' Ufficio europeo per le Nazioni Unite - Commissione economica per l' Europa e con la normativa comunitaria. 

Lo stesso articolo punisce che viola le disposizioni contenute con una sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 81,00 a euro 326,00 e quando il mancato uso del casco riguarda un minore trasportato, della violazione risponde il conducente.
Oltre alla sanzione pecuniaria citata, scatta il fermo amministrativo del veicolo per sessanta giorni. Quando, nel corso di un biennio, con un ciclomotore o un motociclo sia stata commessa, per almeno due volte, una delle violazioni previste per il mancato utilizzo del casco durante la guida, al conducente “recidivo”
consegui la sanzione accessoria del fermo del veicolo per novanta giorni.

 
 



 





 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
05 Luglio 2018

Data di Pubblicazione:
17 Gennaio 2018

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it