1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Cesena - Testata per la stampa

sabato 17 febbraio


Sabato 17 febbraio, ore 17.00
Aula Magna - Biblioteca Malatestiana

Chiara Dall'Ara e Nerio Gridella
presentano il loro libro
QUANDO SI ANDAVA A PIEDI
Memorie della Cesena del quarto Novecento
Nati in epoche diverse, Nerio e Chiara ci restituiscono le stesse emozioni, raccontate in modo autobiografi co e con una effi cace capacità descrittiva dei luoghi di Cesena e della vita sociale nell’arco di trent’anni. […] Gli autori hanno il merito di fare rivivere le atmosfere, i personaggi caratteristici che popolavano la città, le leggende che intorno a loro circolavano, come in un infi nito amarcord in perfetto stile felliniano. Emergono così dal passato, cinema che oggi non ritroviamo più, arene che costituivano i principali luoghi di spettacolo per chi trascorreva l’estate in città; negozi spesso identifi cati solo con i nomi dei loro esercenti… [Daniele Gualdi].Il libro è un tuffo nel passato. Chi come me ha raggiunto purtroppo la terza età si ritrova catapultato con tanta emozione in un mondo che sembra essere diventato una favola, ma che in realtà abbiamo vissuto, e anche intensamente, sotto tutti i punti di vista. Il tempo in noi aveva cancellato certi aspetti di vita cittadina, certi personaggi che, grazie a questo libro, ritornano a vivere nei nostri ricordi suscitando tenerezza, con una nostalgica malinconia, e anche un po’ di rimpianto. Mentre leggi scatta un black out perché ti ritrovi improvvisamente, ad occhi chiusi, a rivivere e riassaporare quel periodo di vita [Alessandro Savelli].

Riccardo Gut presenta il suo libro
LE STRADE DI ALLORA
Cose e persone di una Cesena che non c’è più
Come si sa, le città cambiano giorno dopo giorno come organismi viventi. Anche Cesena è cambiata, negli ultimi decenni, e solo guardandosi indietro, come l'autore ci invita a fare, si può capire la portata reale e sentimentale delle mutazioni. Se nel suo libro precedente "Il sapore del mattino", Riccardo Gut ha rievocato i ricordi d'infanzia, in questo suo nuovo libro, sono gli anni '50, '60 e '70 ad essere portati sulla scena, gli anni che lo videro bambino, ragazzo e poi adulto lungo le strade della città dove oggi non abita più ma che è rimasta sempre nel suo cuore. Di questa sua città, l'autore non traccia una mappa sociologica o una serie di bozzetti impressionistici, con aneddoti, figure e macchiette scontate o immediatamente riconoscibili, bensì cerca di penetrare nel significato più profondo che "cose" e "persone" da lui incontrate hanno acquistato nel tempo, simboli e tappe non solo delle sue esperienze soggettive, ma di una realtà più vasta, dove i confini e l'identità di una città si perdono nel mistero di ogni avventura umana.

Introduce Roberto Casalini
Intervengono
Daniele Gualdi e Alessandro Savelli
autori delle introduzioni










Data Ultima Modifica:
07 Febbraio 2018

Data di Pubblicazione: 07/02/2018