1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Cesena - Testata per la stampa

Leonardo 2019


La rassegna s’inserisce nel contesto delle celebrazioni per il 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci. S’intende così promuovere e valorizzare il passaggio del Vinciano in Romagna (avvenuto nel 1502), i cui segni sono ancora visibili nel tessuto urbano di varie località romagnole, nonché in alcuni beni culturali locali. In particolare, un evento dedicato al suo rapporto con Matteo Zaccolini (Cesena 1574 - Roma 1630, allievo del Lyceum di Scipione Chiaramonti) vuole essere l’occasione di riflessioni per indagare alcuni interessanti aspetti che legano Leonardo alla figura di questo cesenate (ben più noto fuori della sua patria) che sviluppò, fra l’altro, taluni precetti sulla “prospettiva aerea” enunciati da Leonardo nel suo Trattato della pittura.

Venerdì 5 aprile 2019 - Aula Magna, ore 15.30
Convegno di studio
L’eredità culturale e artistica di Matteo Zaccolini

Matteo Zaccolini (Cesena 1574 - Roma 1630), allievo del Lyceum di Scipione Chiaramonti (a cui dedica il Trattato di Prospettiva), poi trasferitosi a Roma (tra 1599-1600) ed entrato nell’Ordine dei Chierici Regolari Teatini (1603), è uno dei primi a studiare e diffondere Leonardo, in parte imitandone pure la scrittura a rovescio. È autore dell’importante Trattato di Prospettiva (vol. I. De Colori; vol. II. Prospettiva del Colore; vol. III. Prospettiva Lineale; vol. IV. Della Descrittione dell’Ombre prodotte da Corpi opachi rettilinei): Carlo Pedretti ne ha scoperta una copia manoscritta (l’originale è perduto) agli inizi degli anni Settanta nella Biblioteca Mediceo Laurenziana (BLF, ms. Ashburnham, 12121-4, Matteo Zaccolini, De colori diviso in tredici trattati composti da Matteo Zaccolini da Cesena: Carlo Pedretti, The Zaccolini’s Manuscripts, «Bibliothèque d’Humanisme et Renaissance», XXXV, 1973).


PROGRAMMA

15.30 Saluti e introduzione ai lavori

15.45 Janis Bell (Brown University)
Zaccolini e i manoscritti di Leonardo a Milano

16.30 Francesca Guidolin (Università Ca’ Foscari Venezia)
Sulle tracce di un giovane pittore e studioso di prospettiva

17.15 Domenico Laurenza (Museo Galileo-Istituto e Museo di Storia della Scienza, Firenze)
Matteo Zaccolini e la fortuna di Leonardo scienziato a Roma tra XVI e XVIII secolo.

 

 


Data Ultima Modifica:
03 Settembre 2018

Data di Pubblicazione: 28/08/2018