testata per la stampa della pagina

Occhiaperti su Cesena

  1. Cos'è il controllo di vicinato
  2. Cosa NON è il controllo di vicinato
  3. Obiettivi del Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena
  4. Cosa si chiede ai cittadini
  5. Cosa NON si chiede ai cittadini
  6. Come si costituisce un gruppo di vicinato / Il ruolo del coordinatore
  7. Come aderire
occhiaperti

Cos'è il controllo di vicinato

E’ un programma strutturato di prevenzione del crimine che, attraverso la partecipazione attiva dei cittadini in la collaborazione con le forze dell’ordine, punta a disincentivare comportamenti illegali e reati contro la proprietà e la persona.   

Il Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena prevede l’individuazione e la creazione di gruppi di cittadini organizzati per zona, borgo o via di residenza. 
I componenti di ogni gruppo vengono sensibilizzati ad effettuare il monitoraggio informale della propria zona, a condividere tempestivamente con le forze dell’ordine - mediante segnalazioni qualificate - informazioni su eventuali attività sospette, e a incoraggiare i vicini ad adottare misure volte a prevenire fenomeni criminosi. 

Attuare il Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena significa promuovere la sicurezza urbana attraverso la solidarietà tra cittadini, incentivando la costituzione di comunità di vicinato coese e dai forti legami dove crimini, fenomeni di inciviltà, di degrado e atteggiamenti anti-sociali hanno una minor probabilità di manifestarsi.   

Anche le Forze dell’Ordine beneficeranno di questa attività. 
L’instaurazione di un dialogo costante con le forze di polizia locali, unito alla sorveglianza informale da parte dei cittadini del proprio contesto di residenza, contribuiranno a migliorare la qualità delle segnalazioni.

 
 
 
 

Cosa NON è il controllo di vicinato

Il Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena non ha nulla a che fare con le ronde.

Non è uno strumento di repressione del crimine, né tantomeno un modo per invitare i cittadini ad acciuffare il malvivente: è uno strumento di prevenzione, per evitare che si verifichino reati contro la persona e la proprietà. 

Non è l'applicazione di instant messaging impiegata per comodità e diffusione per condividere le informazioni tra cittadini e tra cittadini e Forze dell’Ordine.
In sostanza nel Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena si fa ricorso anche alle applicazioni di instant messaging, ma è previsto l'impiego condiviso di qualsiasi altro metodo o mezzo di comunicazione idoneo a far circolare in maniera efficace ed efficiente le informazioni fra le parti coinvolte.  

Il Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena non è controllo del vicino e non significa impicciarsi impropriamente degli affari altrui. ma aumentare la soglia di attenzione rispetto a eventi “eccezionali”.

 
 
 

Obiettivi del Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena

 
 
 

Cosa si chiede ai cittadini

 
 
 

Cosa NON si chiede ai cittadini

 
 
 

Come si costituisce un gruppo di vicinato / Il ruolo del coordinatore

La costituzione di un gruppo di Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena avviene attraverso dei semplici ma essenziali passaggi che risultano indispensabili affinché il “gruppo” risulti organizzato efficacemente e vengano attivati i giusti canali di comunicazione.

Passaggi:

- Assemblea pubblica /riunione tra vicini
- Costituzione del gruppo di Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena
- Nomina del coordinatore
- Sviluppo di attività di collaborazione tra vicini
- Individuazione di eventuali vulnerabilità ambientali
- Sguardi dei residenti sugli spazi pubblici e privati
- Segnalazioni delle anomalie e dei comportamenti sospetti alle Forze di Polizia
- Esposizione dei cartelli di segnalazione in prossimità della zona sorvegliata

Il ruolo del Coordinatore
Ogni gruppo del Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena nomina un coordinatore che ha il compito di tenere i contatti con le Forze dell’Ordine, oltre a svolgere le seguenti attività:

-  filtrare le segnalazioni dei membri del proprio gruppo prima di convogliarle alle Forze dell’Ordine;
- diffondere tra i membri del gruppo gli avvisi e le allerte ricevuti dalle Forze dell’Ordine relativi ai furti commessi nel proprio territorio e in quelli limitrofi, ai preallarmi sui potenziali rischi di truffe in corso ecc.;

- incoraggiare i vicini a prestare attenzione a quello che avviene nella propria area, dando indicazioni sui fenomeni da osservare con maggiore attenzione;

- aiutare i vicini a individuare i fattori di rischio e le vulnerabilità comportamentali, strutturali (nella propria casa e negli spazi privati) e ambientali (spazi pubblici confinanti con spazi privati), che favoriscono la consumazione di alcuni reati, e incoraggiarli a mettere a punto le necessarie misure preventive;

- tenere i contatti con gli altri coordinatori della zona;

- accogliere i nuovi vicini, spiegando le attività del gruppo di Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena e incoraggiandoli ad aderire al programma

La Polizia Locale tiene i contatti con i coordinatori dei gruppi di Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena e fornisce consulenza e supporto ai gruppi già costituiti e in via di costituzione e ai privati cittadini che intendono familiarizzare con il progetto di Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena.

I gruppi di Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena ricevono gratuitamente supporto, informazioni, documentazione e formazione.
Il censimento dei gruppi permette inoltre al Comune di valutare la diffusione del Programma a livello locale.

 
 
 

Come aderire

Per aderire al Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena occorre compilare il modello sotto allegato in ogni sua parte, coi propri dati, e firmarlo, prestando particolare attenzione al consenso al trattamento dati personali.
Il modulo può essere ritirato anche presso gli uffici della Polizia Locale di Cesena aperti dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 12 e il giovedì pomeriggio dalle 15:30 alle 18:30.
Si raccomanda di scrivere in maniera chiaramente leggibile e in stampatello. 

Il modulo, compilato e firmato, può essere consegnato in una delle seguenti modalità: spedito via email all'indirizzo: protocollopm@comune.cesena.fc.it oppure consegnato a mano negli uffici della Polizia Locale sopra indicati, allegando la fotocopia di un documento di identità. 

 (1.11 MB)Modello per l'adesione al progetto Controllo del Vicinato - Occhi aperti su Cesena (1.11 MB).

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Polizia Locale di Cesena, tel. 0547 354811, e-mail: protocollopm@comune.cesena.fc.it

 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito