SOSTIENICI
Fondo Nori

Il fondo librario si divide in due sezioni, letteratura e giurisprudenza, a cui si aggiunge la raccolta di 329 edizioni del XVI secolo e 1 incunabolo, per un totale di 6.849 unità. Insieme ai volumi si conservano anche periodici e opuscoli, oltre alle carte manoscritte, carteggi, fotografie, stampe e cimeli

Nori

 


La raccolta venne iniziata da Giambattista Nori senior (1804-1877) e incrementata dal figlio Ermete senior e dal nipote Giambattista. Libri e archivio della famiglia sono pervenuti alla Malatestiana rispettivamente nel 1986 e nel 1988. Nel 2011 sono giunti per lascito testamentario di Maria Silvia Nori vedova Donati (1915-2010) anche mobili e suppellettili del casato. Il fondo librario si divide in due sezioni, letteratura e giurisprudenza, a cui si aggiunge la raccolta di 329 edizioni del XVI secolo e 1 incunabolo, per un totale di 6.849 unità. Insieme ai volumi si conservano anche periodici e opuscoli, oltre alle carte manoscritte, carteggi, fotografie, stampe e cimeli

Bibliografia
R. Turci, La libreria e l'archivio di famiglia dei Nori di Cesena,  "Studi Romagnoli", 42 (1991), pp. 718-742.G. Braschi, Il CDS/ISIS e l'archivio Nori, "Studi romagnoli", 45 (1994), pp. 467-472.Antonia Nori, Giambattista Nori e il suo archivio, "Studi romagnoli", 45 (1994), pp. 463-466.