1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Applicazione delle sanzioni per errati comportamenti nel conferimento rifiuti urbani


Gli errati comportamenti nella gestione dei rifiuti comportano sanzioni amministrative e nei casi più gravi anche penali.
L’elenco completo delle sanzioni è indicato nel Regolamento Atersir allegato in fondo alla pagina.

rifiuti fuori dai cassonetti


Le regole della corretta gestione dei rifiuti sono indicate nel regolamento ATO e nel prontuario comunale allegati in fondo alla pagina.

Attraverso “il Rifiutologo” di Hera è possibile verificare in modo semplice le disposizioni del Gestore (Hera) su come differenziare i vari rifiuti.


Di seguito si elencano le principali cause di contravvenzione (elenco non esaustivo):

  • Abbandono di rifiuti fuori dai cassonetti
  • Conferimento di rifiuto indifferenziato o comunque improprio nei contenitori della raccolta differenziata
  • Conferimento di rifiuti ingombranti o elettrici/elettronici nei cassonetti di indifferenziata
  • Conferimento nei cassonetti di cartoni non schiacciati / non ridotti volumetricamente
  • Conferimento di rifiuti in sacchi fuori dai contenitori distribuiti da Hera (sono quelli avente codice identificativo utenze), necessari per il conferimento rifiuti nella raccolta porta a porta (in realtà chi differenzia bene produce pochissimo indifferenziato e i contenitori sono sufficienti). Per chi gestisce pannolini o pannoloni ci sono dei servizi extra
  • Conferimento di rifiuti da parte di utenze provenienti da altri comuni
  • Posizionamento di contenitori permanentemente su suolo pubblico qualora non autorizzati/ concordati con gestore e comune
  • Abbandoni a terra di piccoli rifiuti quali mozziconi di sigarette, carte, bottiglie (sono da utilizzare cestini o da riportare a casa!)
  • Conferimento di rifiuto domestico all’interno di cestini (i cestini si usano solo per piccoli rifiuti da passeggio!)

Per gli abbandoni di rifiuti pericolosi quali ad esempio eternit e batterie e per gli abbandoni di rifiuti o palesi errati conferimenti da parte di utenze non domestiche quali ad esempio ditte, artigiani, ecc. sono previste conseguenze anche penali.

Le attività sanzionatorie sono indispensabili per correggere i comportamenti di coloro che con scarso senso etico e civico rimangono insensibili alle attività di informazione e di sensibilizzazione sulla corretta gestione del rifiuto.
L’Amministrazione ha messo in campo diversi strumenti di controllo (in continuo potenziamento) tra i quali:

- istituzione del nucleo Ambiente della Polizia Municipale
- videosorveglianza
- nomina di agenti accertatori di Hera (che possono quindi procedere a inviare accertamenti direttamente alla Municipale per la successiva verbalizzazione)
- convenzione con le Guardie Ecologiche Volontarie.
- attività di controllo mirato a quelle utenze che risultano non conferire rifiuti organici o indifferenziati nelle attività porta a porta

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
10 Giugno 2019

Data di Pubblicazione:
10 Giugno 2019

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it