/
Dal 23 al 26 gennaio Antigone


All’indomani di una guerra civile, Creonte, re di Tebe, cerca di riportare la pace tra le macerie attraverso un editto: condanna a rimanere insepolto il cadavere di Polinice, uno dei fratelli contendenti. Il suo dovere di governante è sancire il confine tra vincitori e vinti. A questo si oppone una giovane, Antigone, senza odio personale, in nome di un giustizia umana che precede e supera le regole del tiranno.
Per un presente che si dibatte tra potere e strapotere, opposizione e anarchia, eroi del bene e del male, identità e stratificazione di popoli, Laura Sicignano propone di rileggere il destino tragico di Antigone: la diversa, figlia di un incesto, profuga a causa del padre Edipo, sorella di due fratricidi, che, grazie alla forza della sua ribellione femminile, diventa estranea alle leggi della città, in diretto contatto con quelle degli dei e dei morti. In uno spazio astratto che evoca scenari di guerra mediorientali, si contrappongono la parola del potere e quella della rivolta, la pietas dei giovani – che giunge agli estremi del cupio dissolvi – e la Ragion di Stato degli adulti. Creonte e Antigone si fronteggiano, a costo di perdere ogni felicità.

Dati artistici
di Sofocle
traduzione e adattamento Laura Sicignano e Alessandra Vannucci
regia Laura Sicignano
con Sebastiano Lo Monaco Lucia Cammalleri, Egle Doria, Luca Iacono, Silvio Laviano, Simone Luglio, Franco Mirabella, Barbara Moselli, Pietro Pace
produzione Teatro Stabile di Catania

DOVE
Teatro Bonci
Piazza Mario Guidazzi, N°9
Cesena
QUANDO
Dal 23 al 25 gennaio ore 21,00; 26 gennaio ore 15.30

INGRESSO
A partire da € 16,80