1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Passo dopo passo diamo nuova vita alle Scalette


Da secoli i cesenati percorrono un’antica via per raggiungere l’Abbazia del Monte.
Un piccolo tesoro fatto di ciottoli e gradini, che si inerpica tra le case e la vegetazione, che da mille anni è testimone della storia e della fede di una intera comunità.
Oggi come ieri, la via delle Scalette di Cesena è un luogo del cuore della città, un simbolo di rinascita, di aspirazione verso qualcosa di più alto, che assume un valore ancora più grande in questo particolare momento storico.

Ora siamo più consapevoli di quali siano le cose essenziali: prenderci cura della nostra famiglia, della nostra comunità e dei luoghi capaci di emozionarci.
Per chi vive a Cesena le Scalette sono tutto questo e adesso hanno bisogno di noi, di te.

Dona ora, partecipa alla raccolta fondi per il restauro del percorso lanciata dall’Amministrazione comunale e dalla Diocesi di Cesena-Sarsina, con il sostegno del Credito Cooperativo Romagnolo e grazie alla collaborazione dell’Associazione “Benigno Zaccagnini” e della Società Amici del Monte.

Salviamo insieme le Scalette. 

Gradino dopo gradino. Passo dopo passo.


DONA ORA PER DARE NUOVA VITA ALLA VIA DELLE SCALETTE



Il progetto di recupero
Realizzeremo un nuovo percorso della Via Crucis installando 14 stazioni composte da un’edicola in mattoni e marmo sulle quali verranno posizionate le formelle realizzate dall’artista cesenate Ilario Fioravanti.

Nel tratto invece compreso tra Via San Benedetto e Via Boito demoliremo la pavimentazione, poseremo un nuovo sottofondo e ricostruiremo la via con i ciottoli recuperati dalla demolizione integrati per le parti mancanti e puliremo le scarpate.

Infine nel nel tratto tra Via Boito e Via del Monte procederemo con la pulizia della pavimentazione esistente, ripristineremo alcuni tratti sconnessi o con avvallamenti e ricostruiremo le parti deteriorate della scalinata e della canaletta per lo scolo delle acque.

Il restauro sarà di tipo conservativo e fedele all’atmosfera attuale di Via delle Scalette. Il progetto sarà vagliato dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio.


Restauriamo insieme le Scalette, passo dopo passo, donazione dopo donazione.