/
dal 3 ottobre all' 8 dicembre 2020, Galleria del Ridotto Alberi eretici

Sabato 3 ottobre, alle ore 17.00, a Cesena, nella Galleria Comunale d’Arte, si terrà l’inaugurazione della mostra di MARISA ZATTINI ALBERI eretici /ermetici alla presenza del Vice Sindaco CHRISTIAN CASTORRI, dell’Assessore alla Cultura CARLO VERONA edell’Artista.
Si tratta dell’installazione esposta a Matera lo scorso anno, a Casa Cava (nel Sasso Barisano) in occasione di Matera Capitale Europea della Cultura.
È un’opera che va all’origine del mondo. Essa riflette sul tema Uomo/Natura proseguendo nel solco della ricerca già da tempo avviato dall’artista, ma con modalità completamente nuove. Ventidue Alberi a formare un bosco fossile significante per un attraversamento misterico al nero, in nigredo. Ed è nella verticalità dei tronchi fossili che si riflette l’ideale collegamento fra la terra e il cielo. L’intreccio originario con le lettere dell’alfabeto ebraico, in albedo, ci offre poi un ribaltamento emotivo: dal nero notturno all’oro della conoscenza e della rinascita. Il passaggio nel bosco è dunque un attraversamento sinestetico che si rafforza ulteriormente grazie alle sonorità site specific, “Dalla lettera”, composte appositamente per l’installazione da GIOVANNI CIUCCI.
Un perfetto raccoglimento armonico per una fruizione sinestetica che segue la lectio dell’alfabeto ebraico agendo sui tre livelli: visivo, uditivo e numerologico.

--------------------------------------------------------------

Marisa Zattini è nata a Forlì il 13 ottobre 1956. Laureata cum laude nel 1981 alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze ha realizzato mostre personali in Italia e all’estero a partire dal 1976. Dal 1989 è Direttore Artistico de IL VICOLO Sezione Arte, IL VICOLO Editore e della rivista trimestrale di Arte & Letteratura “GRAPHIE”, fondata nel 1998. Dal 2006 ha avviato un’indagine ricognitivo-artistica sull’identità/alterità sfociata nella rassegna L’Elogio della figura - Identità & Alterità (2007) e in IL DIAVOLO & L’ACQUASANTA - Tarocchi fantastici (2008), entrambe curate con Antonio Paolucci. Sempre sull’identità e sulle riflessioni filosofiche legate al
tema del vuoto e del pieno ha realizzato una triplice partitura espositiva denominata DOPPIO PANICO! L’arte di vivere (2009), Metamorphosi (2011), Autoritratto (2013), coinvolgendo 33 artisti del territorio. È stata invitata, nel 2014, a Kassel (Germania), con la mostra “MUSTER//TRAME” Innesti europei.
Nel 2017, la rassegna “Agricoltura Celeste” ha riunito una selezione di opere realizzate a china su lettere antiche (XIX sec.) e trasporti a getto d’inchiostro su lastre di alluminio specchiato riferite a cinque cicli realizzati fra il 2012 e il 2017: “di-segni” o dell’indole della Res (Mandragore e Erbari/Bestiari), Ali selvatiche, [in] Fragilis Mortalitas ed Erbe dell’Anima (erbari “veri”, assemblati su carta cinese con innesti a grafite e parole in libertà). Del 2018 è la recente rassegna Metamorphica, allestita nella Moschea Yeni Camii, a Salonicco (Grecia) e itinerante in Italia, a Cesena, nella Sala Piana della BIBLIOTECA MALATESTIANA (Mémoire du monde per l’UNESCO) e nella Chiesa di San Zenone. Sempre dello stesso anno è la personale Alberi - eretici / ermetici allestita nell’Oratorio di San Sebastiano, a Forlì. Attualmente è presente al Museo Nazionale di Ravenna con la personale Alchemica - Trasmutazioni fra Arte & Natura, curata da Emanuela Fiori, che resterà aperta al pubblico fino al 16 febbraio 2020.

DOVE
Galleria del Ridotto
Corso Mazzini 1, Cesena
QUANDO
dal 3 ottobre all' 8 dicembre 2020


ORARI
Ingresso: gratuito
Durata: 3 ottobre > 8 dicembre 2020
Orario: mercoledì-giovedì-venerdì 16.00-19.00
sabato-domenica e festivi: 10.30-12.30 / 16.00-19.00

Capienza massima: 12 persone

CONTATTI E INFORMAZIONI
0547 21386
0547 27479
arte@ilvicolo.com
www.ilvicolo.com