1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Cesena - Vai alla pagina iniziale
Comune di Cesena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Versione stampabile della pagina

LUCIANO DE LIBERATO alla Galleria Comunale d'arte

dal 14 maggio al 19 giugno

L'artista Luciano De Liberato espone alla Galleria Comunale d'Arte (Palazzo del Ridotto)  con un'ANTOLOGIA  di opere (2001 - 2011) dal 14 MAGGIO al 19 GIUGNO

INAUGURAZIONE: SABATO  14  MAGGIO - ORE 18.00
introduce alla mostra Gabriele Simongini

ORARI: 9.30 - 12.30 e 16.30 - 19.30    Chiuso lunedì
in collaborazione con: Galleria L'IMMAGINE - Cesena
L'Artista sarà presente alla vernice

Biografia:  Luciano De Liberato, uno degli artisti eletti ed elitari di assoluto primo piano nel panorama artistico italiano, nasce a Chieti nel 1947. Fin dal 1975, anno del suo esordio, è notato, spronato, appoggiato e divulgato da alcuni dei maggiori critici e storici dell'arte italiana, da Lorenza Trucchi referente per le opere di Bacon, a Maurizio Fagiolo dell'Arco, referente fra l'altro dell'opera di Giorgio De Chirico, fino a Franco Solmi, Marcello Venturoli e Filiberto Menna, solo citandone alcuni.  Nel 1975 vince il Premio Lubiam. Nel 1980 è Segnalato Bolaffi per la pittura. Nel 1983 insieme a Vedova, Veronesi, Perilli, Dorazio, Scanavino, Pozzati, Ceroli e altri maestri della pittura contemporanea, fu invitato alla mostra "Mundial", per celebrare con un'opera la vittoria dell'Italia ai mondiali di calcio.
I suoi lavori sono stati esposti nelle maggiori città italiane ed europee, alcune delle quali sono, Roma, Bologna, Bari, Basilea, Milano, Vienna, Stoccolma, Luxembourg Ville.
In febbraio e agosto 2008, Rai 1, Rai Edu.2 e Rai 3, gli hanno dedicato ampi servizi, nei quali si poteva vedere la nascita di un'opera in diretta con una lunga intervista riferita all' ultimo ciclo di lavoro, maturato nel dialogo con il computer.
Trame e Sudari, Territori della Memoria, Cotoni, Grovigli di Fettucce, Teatri, Nodi, Labirinti, fino ai Circuiti, Robots e Chips, sono il cordone ombelicale artistico su cui ha dipanato la sua matassa Luciano De Liberato, artista colto, sensibile e raffinato, in lotta con le superfici per controllarne lo spazio, come conquista della bellezza della vita, come reazione all'inquietudine del caos.
"Oggetto dell'intelletto", così sono state definite da Maurizio Fagiolo le sue opere, una ricerca continua mai esausta, che oggi approda ad un nuovo ciclo Horror Vacui, le cui opere "Accumulazioni" saranno esposte al Padiglione Italia della Biennale di Venezia, di prossima apertura, ed in anteprima, alcune di esse saranno esposte alla Galleria Comunale d'Arte Moderna-Palazzo del Ridotto di Cesena.


Organizzazione: Galleria L'IMMAGINE - Cesena e Comune di Cesena

Comune di Cesena tel. 0547.355731