1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Il Sindaco risponde su piazza Aguselli

"Tornerà alla sua antica fisionomia, parcheggio compreso"

Paolo Morelli sostiene che "a pensar male si fa peccato, ma spesso s'indovina". Personalmente ritengo che in qualche caso, invece, si offra l'occasione per confermare quello che è già stato detto. Mi riferisco, naturalmente, alla questione di piazza Aguselli sollevata dalla lettera di Marino Savoia (e dalla relativa risposta) pubblicata sul Resto del Carlino di lunedì 10 ottobre.
Confermo, infatti, una volta per tutte - dopo averlo dichiarato a voce e per iscritto in varie occasioni - che, al termine dei lavori del Foro Annonario, piazza Aguselli tornerà alla sua precedente fisionomia, parcheggio compreso.
In questi anni credo di aver dimostrato abbastanza chiaramente che gioco sempre a carte scoperte, anche quando le scelte non sono facili, prendendo come punto di riferimento il programma elettorale sulla base del quale sono stato eletto. E in quel programma, mentre - ad esempio - per piazza della Libertà è messa nero su bianco, con estrema nettezza, la volontà di pedonalizzarla, piazza Aguselli non viene neppure nominata. 
Quanto alla decisione di costruire i due prefabbricati per accogliere gli operatori del Foro Annonario, i motivi che ci hanno spinto in questa direzione sono molteplici. In primo luogo la necessità di rispondere a esigenze tecniche e impiantistiche ben precise e piuttosto complesse da parte di alcune attività (come nel caso delle pescherie) e di garantire le norme igienico-sanitarie indispensabili per una struttura dedicata al commercio alimentare. Ma anche - e non secondariamente - l'intenzione di assicurare agli operatori del Foro una collocazione dignitosa e non precaria, in grado di non penalizzarli nei circa due anni in cui saranno costretti a star fuori dalla loro sede abituale. Se poi, quando il recupero del Foro sarà completato, qualcuno sceglierà di non rientrare, lo farà in piena autonomia e sulla base delle proprie valutazioni, ma l'impegno dell'Amministrazione era quello di mettere a disposizione una 'soluzione - ponte' adeguata per tutti.
La decisione di optare per i prefabbricati è stata presa dopo attente valutazioni, sulla scorta dei moltissimi incontri (almeno una ventina) che l'Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi, il dirigente dell'Edilizia Pubblica Gualtiero Bernabini e gli uffici interessati, hanno svolto con i commercianti e le associazioni di categorie.
Tra l'altro, vale la pena di segnalare che, in un primo tempo, era stata considerata proprio la possibilità di ricorrere a tensostrutture, ma l'ipotesi è stata scartata per i problemi che si sarebbero potuti verificare a seguito delle variazioni climatiche, e perché il costo del loro noleggio per almeno due anni (e tenendo conto anche dei necessari lavori di sistemazione) non era di molto inferiore a quello dei prefabbricati (che al contrario rimarranno di proprietà del Comune e che, una volta smontati, saranno utilizzati altrove).
Infine, la costruzione della platea di fondazione in calcestruzzo si è resa necessaria per eliminare i dislivelli che caratterizzano la piazza e rendere le strutture fruibili.
Naturalmente, nel momento in cui i due padiglioni diventeranno operativi, saranno messe in atto tutte le misure per garantire l'adeguata pulizia della zona. Al momento ci stiamo concentrando per contenere il più possibile i disagi provocati dal cantiere per i residenti e le attività della zona: a questo proposito segnalo che l'Amministrazione si è resa disponibile di valutare un progetto unitario per il sostegno delle attività di piazza Aguselli e via Strinati durante i lavori, la cui parte più cospicua dovrebbe concludersi comunque entro metà novembre.
Un'ultima annotazione riguardo ai parcheggi per disabili, confermati anche con la nuova organizzazione della piazza. 
 
Paolo Lucchi
Sindaco di Cesena

 
 
 

Ufficio stampa
Federica Bianchi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
07 Ottobre 2016

Data di Pubblicazione:
11 Ottobre 2011

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it