1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Cesena
Comune di Cesena - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Versione stampabile della pagina

Aperture commerciali e festività: il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi scrive al suo collega di Bologna Merola

"Ci sono ricorrenze da salvaguardare. Per questo a Cesena abbiamo sottoscritto un accordo con associazioni di categoria, grande distribuzione e sindacati"

Caro Sindaco Merola,
ho letto oggi quello che hai affermato circa la necessità di salvaguardare alcune ricorrenze legate alla memoria collettiva e la tua conseguente proposta di arrivare ad un patto con imprese e sindacati per limitare le aperture dei negozi nei giorni festivi.

In questi giorni abbiamo assistito a varie prese di posizione al riguardo, con molti Sindaci che hanno sottolineato il significato profondo di giornate come il 25 aprile che abbiamo appena celebrato. Per quanto mi riguarda, anche io ne sono pienamente convinto e, in particolare, condivido del tutto il tuo punto di vista, tant'è che a Cesena ci siamo mossi esattamente nella direzione da te indicata.
Anche noi, infatti, pur comprendendo le ragioni che hanno portato al varo del decreto liberalizzazioni, riteniamo che la deregulation totale delle aperture degli esercizi commerciali, senza riguardo per il valore di alcune giornate, sia una forzatura.

Per questo fin dall'autunno scorso abbiamo lavorato con le Associazioni di categoria, la grande distribuzione e i sindacati e, in questo modo, siamo arrivati a un protocollo d'intesa, sottoscritto nel dicembre scorso  e che ti invio. Come vedrai, con questo accordo si definiscono alcuni indirizzi sulle aperture festive e domenicali, e in particolare andava a salvaguardare le date che abbiamo definito 'identitarie': 1 gennaio, Pasqua, 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 25 e 26 dicembre.
Stiamo attraversando un momento difficile, in cui è giusto mettere in campo tutti gli espedienti per rimettere in moto la crescita del Paese. Ma sono altrettanto convinto che non ci possa essere sviluppo e benessere se si voltano le spalle al senso della comunità, ai valori fondamentali che la costituiscono, alla memoria degli eventi che ci hanno portato a essere ciò che siamo.

Ieri abbiamo festeggiato il 67° anniversario della Liberazione, e con esso la riconquistata libertà del popolo italiano. Una libertà riconquistata per essere cittadini, non solo consumatori.
In quello che sta accadendo vedo un richiamo forte per noi, rappresentanti pro tempore delle istituzioni, a far riscoprire ai nostri concittadini quei principi che nel tempo ci hanno portato a festeggiare la Festa di Liberazione, la Festa dei Lavoratori, la Festa della Repubblica.
I giorni sono tutti uguali, a renderli diversi è la consapevolezza e il modo in cui li viviamo.
 
Il Sindaco di Cesena
Paolo Lucchi

 
 
 

Ufficio stampa
Federica Bianchi

 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica: 26/04/2012

Data di Pubblicazione: 26/04/2012

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it


 
 

Siti Tematici

 
Turismo e Cultura
Ambiente e Tutela del Territorio
Giovani, Lavoro e Progetti Europei
Scuola e Formazione
Servizi Sociali
Urbanistica, Cartografia e Statistica
Quartieri

Posta Elettronica Certificata

Vai alle informazioni sulla PEC

Comune di CESENA - Piazza del Popolo 10 - 47521 Cesena (FC)
Tel. 0547-356111 - Fax 0547-356444 - P.IVA 00143280402 - IBAN IT95L0612023933T20010021020