1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Cesena - Testata per la stampa
Pagina iniziale della sezione "inEuropa" Pagina iniziale del sito della Città di Cesena
 
MAPPA

Contenuto della pagina

Versione stampabile della pagina

VII Programma Quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico

Il VII Programma Quadro è un piano pluriennale (2007-2013) creato per sostenere e rafforzare la ricerca scientifica e tecnologica in Europa attraverso il co-finanziamento dell'UE ai progetti di ricerca.
Il Programma Quadro coinvolge i più importanti settori scientifici e tecnologici della ricerca di base ed applicata.

Finalità

  • Competitività industriale
  • Eccellenza nella ricerca
  • Società della conoscenza
  • Sviluppo e dimostrazione scientifica e tecnologica
 

Il VII Programma Quadro si suddivide in quattro sottoprogrammi: Cooperazione, Idee, Persone, Capacità.
 
COOPERAZIONE (dotazione finanziaria 32.292 milioni di euro)
Concepito per promuovere l'intera gamma di attività di ricerca realizzate nell'ottica della cooperazione transnazionale, da progetti collaborativi e network, al coordinamento di programmi di ricerca. Parte integrante di quest'azione è la cooperazione internazionale tra Unione Europea e Paesi Terzi.
Il Programma specifico Cooperazione si concentra su diversi temi:

 

  • Salute
  • Biotecnologie, prodotti alimentari e agricoltura
  • Tecnologie dell'Informazione e delle Comunicazioni (ICT)
  • Nanotecnologie, materiale e produzione
  • Energia
  • Ambiente e cambiamento climatico
  • Trasporti e Aeronautica
  • Scienze socioeconomiche e umane
  • Spazio
  • Sicurezza
 
 

IDEE (dotazione finanziaria 7.460 milioni di euro)
Il programma "Idee" diventerà un meccanismo trans-Europeo volto a sostenere la ricerca scientifica creativa, ossia di una conoscenza in grado di generare nuove possibilità per il progresso tecnologico e nuove soluzioni per i problemi sociali ed ambientali.
Gli obiettivi del programma sono potenziare il dinamismo, la creatività e l'eccellenza della ricerca europea nei riguardi delle conoscenze "di frontiera". Ciò sarà possibile sostenendo progetti di ricerca ad orientamento "investigativo", condotti da gruppi individuali che competono a livello internazionale. I progetti verranno finanziati sulla base delle idee progettuali presentate dai ricercatori, su soggetti di loro scelta, e valutati sulla base del solo criterio dell'eccellenza scientifica da valutatori esperti in materia.
Le attività europee nella ricerca di frontiera sono gestite dal Consiglio Europeo della Ricerca (CER), composto dal Consiglio Scientifico e da una struttura a sé stante che si occuperà della gestione effettiva. Le aree di ricerca coperte saranno indipendenti da quelle delle priorità tematiche indicate nel Programma Quadro, e comprenderanno anche l'ingegneria, le scienze sociali e le materie umanistiche.
 

PERSONE (dotazione finanziaria 4.7 miliardi di euro)
Obiettivo principale del programma specifico People, è quello di incrementare le qualità professionali e il numero dei ricercatori in Europa, tramite le cosiddette 'Azioni Marie Curie', volte a finanziare attività transnazionali di formazione e sviluppo di carriera dei ricercatori, nel settore pubblico e in quello privato, affinché acquisiscano le conoscenze e le competenze adeguate per rendere l'Europa competitiva a livello mondiale.
Le azioni "Marie Curie" sono rivolte sia a ricercatori in fase iniziale (non più di 4 anni di esperienza di ricerca dopo aver ottenuto la laurea, a prescindere dal dottorato), sia a ricercatori esperti (con almeno 4 anni di esperienza nella ricerca, oppure con il dottorato di ricerca).


- Azioni di ospitalità: possono partecipare organizzazioni che si candidano come enti ospitanti per fornire formazione a ricercatori in fase iniziale e/o ricercatori esperti. In questa azione è la stessa Commissione a selezionare, tramite bando, alcuni progetti di ricerca proposti da istituti ospitanti (università, centri di ricerca, aziende.). I ricercatori dovranno fare domanda direttamente all'ente ospitante.

- Azioni individuali: a cui possono partecipare solo ricercatori esperti. In questa azione è il singolo ricercatore che propone un progetto di ricerca di propria iniziativa in collaborazione con l'istituto ospitante rispondendo ad un bando della Commissione Europea.
 

CAPACITA' (Dotazione finanziaria 4.291 miliardi di euro)
Si tratta di un programma specifico destinato a supportare le politiche europee in materia di ricerca ed innovazione tramite varie attività 'orizzontali'. In particolare, le attività previste riguardano:

  • supporto alle Infrastrutture di ricerca
  • politiche a sostegno delle PMI
  • attività per promuovere le "Regioni della Conoscenza"
  • supporto allo sviluppo del potenziale di ricerca in regioni di convergenza
  • attività per avvicinare la scienza e la società, con l'obiettivo di ottenere una integrazione armoniosa delle scienze e delle tecnologie nella società europea
  • attività per promuovere lo sviluppo coerente delle politiche di ricerca a livello locale, regionale, nazionale ed europeo
  • attività di coordinamento per quanto riguarda le attività di cooperazione internazionale in materia di ricerca e sviluppo tecnologico

Data Ultima Modifica: 14/02/2013

Data di Pubblicazione: 21/12/2009

Menu di sezione