1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

La lettera di accompagnamento

La lettera di accompagnamento è uno strumento molto importante nella ricerca attiva del lavoro. Attraverso di essa si può evidenziare il profilo per il quale ci si propone, ed è quindi specifica per ogni azienda diventando per il selezionatore la chiave di lettura del curriculum.
Non si tratta infatti di redigere un riassunto del proprio curriculum, ma di un modo attraverso cui focalizzare l'attenzione sugli aspetti della propria formazione e delle precedenti esperienze lavorative che in quella situazione e per quella posizione risultano più significativi; in questo modo il selezionatore viene in qualche modo guidato alla lettura del curriculum.
Ricordiamo che questa lettera, come il curriculum, va sempre firmata, e la firma non va mai fotocopiata. E' bene evitare la carta intestata, il foglio deve essere rigorosamente bianco.
La lunghezza della lettera dovrebbe essere compresa tra le 5 e le 10 righe, spazio sufficiente affinché possa emergere l'oggetto, e cioè la posizione o l'area in cui ci si propone e una scaletta di contenuti tesa a sottolineare 2-3 aspetti (formazione scolastica/particolari esperienze professionali) che giustifichino la scelta della candidatura.

Può essere divisa in tre parti:
- la prima serve a spiegare perché si scrive e il tipo di lavoro che si intende offrire;
- la seconda cercherà degli agganci con l'azienda, spiegando quali sono gli elementi che ci caratterizzano e ci distinguono, cosa si può offrire alla loro organizzazione (e non ciò che si vuole da loro), la propria disponibilità legata a competenze e attitudini;
- nella terza si spiega come essere contattati.
 
Infine si ringrazia per l'attenzione porgendo anche i propri saluti.

Questa lettera sarà diversa a seconda che:
a) si risponda ad un annuncio o inserzione
b) ci si autocandidi presso un'azienda
c) ci si autocandidi presso Agenzie per il Lavoro.

Nel caso a) va specificato se si sta rispondendo ad un annuncio ed occorre riportarne il titolo esatto, il numero di riferimento qualora fosse segnalato, il giornale su cui è comparso e la data di pubblicazione.
Nel caso b) e c) ci si propone spontaneamente, chiarendo in modo conciso il proprio obiettivo e la ragione per cui è stata scelta proprio quell'azienda. Se possibile, bisogna cercare di informarsi sulla situazione dell'azienda per sottolineare i propri specifici interessi in merito ad alcune caratteristiche dell'impresa. Sarebbe utile anche sapere chi si occupa della selezione e conoscerne il nome, per riportarlo nella parte iniziale dell'intestazione. La lettera, oltre ad essere breve, deve essere scorrevole e senza errori di sintassi. Di seguito ne proponiamo un modello molto semplice, ma comunque già sufficiente.

 

 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
07 Ottobre 2016

Data di Pubblicazione:
16 Aprile 2013

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it