1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) del Comune di Cesena

logo paesc cesena

Il contrasto al cambiamento del clima e ai suoi effetti negativi rappresenta una delle maggiori sfide da affrontare nel prossimo futuro. 
La scienza concorda nel ritenere che le emissioni di gas serra derivanti dalle attività umane - principalmente connesse ai consumi di energia fossile - incidono sul riscaldamento globale e che, per limitare l'aumento della temperatura, è necessario un impegno concreto da parte dei Paesi industrializzati. 
A questo scopo, l'Unione Europea ha approvato il “Quadro per il Clima e l’Energia 2030” e fissato i propri obiettivi di riduzione, tra cui diminuire del 40% i gas a effetto serra entro il 2030.

Nell'ambito del Patto dei Sindaci per il Clima e l'Energia, promosso dall'Unione Europea, anche Cesena come le altre città firmatarie si è impegnata a sostenere l'attuazione dell'obiettivo comunitario e l'adozione di un approccio comune per affrontare la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici dei territori. Al fine di tradurre l’impegno assunto in progetti ed azioni, Cesena e le altre città firmatarie si sono impegnate a presentare ed approvare un Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) che indichi le attività che si intendono intraprendere.

Gli obiettivi del Piano di Azione per l’energia Sostenibile ed il Clima – PAESC definiti dal Nuovo Patto dei Sindaci sono:
- Ridurre le emissioni di CO 2 di almeno il 40% entro il 2030;
- Aumentare la resilienza dei propri territori attraverso l’adattamento agli effetti del cambiamento climatico;
- Tradurre il proprio impegno politico in risultati locali attraverso l’elaborazione di Piani d’Azione locali.

Il PAESC è costituito da due sezioni, una relativa all’Energia l'altra relativa al Clima.
Si parte dall'analisi della situazione esistente per poi definire programmi, progetti ed azioni concernenti sia il settore pubblico sia quello privato, al fine di ridurre le emissioni di CO2 e il consumo complessivo di energia e di definire le attività di adattamento. 


 

Un Piano condiviso e partecipato

A seguito della redazione della bozza del PAESC, è stato messo a punto un percorso di condivisione e partecipazione con la città, con le associazioni, i portatori di interessi e i cittadini, con l’obiettivo di raccogliere osservazioni, proposte e suggerimenti da parte dei partecipanti.
I contributi e le osservazioni pervenute hanno trovato integrazione e sintesi all’interno del documento finale

 
 
 

Data Ultima Modifica:
20 Maggio 2019

Data di Pubblicazione:
26 Marzo 2019

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it