1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Premio Monty Banks

Concorso opere prime italiane
 
 
Logo Premio Monty Banks

La SECONDA SEZIONE, ospitata nell'Arena cinema di Palazzo Guidi, è quella del PREMIO MONTY BANKS (Monty Banks è il nome d'arte del cesenate Mario Bianchi che negli anni '20 ottenne un notevole successo come autore e interprete di film comici in America), un CONCORSO tra le più significative opere prime della stagione, accompagnate dall'autore e/o dagli interpreti, giudicate sia da una giuria di esperti che dagli spettatori, invitati a esprimere il proprio voto. 




 
 
 

I FILM IN CONCORSO

 
 
 
La Mafia uccide solo d'Estate

giovedì 2 luglio, ore 21.45 - Arena S. Biagio

Soldato semplice di Paolo Cevoli (It. 2015, col, 99') *
con Paolo Cevoli, Antonio Orefice, Luca Lionello

1917. Maestro elementare romagnolo, ateo, anti-interventista e donnaiolo, Gino Montanari, a causa delle sue idee e dei comportamenti libertini, viene costretto ad arruolarsi volontario. Mandato in un piccolo avamposto in Valtellina, verrà impiegato come eliografista per trasmettere segnali morse con la luce del sole, trovandosi a convivere con uomini provenienti da tutt'Italia.  Esordio dietro alla macchina da presa del comico romagnolo.
Presentazione di Paolo Cevoli 
       

 
 
 
Piccola Patria

venerdì 3 luglio, ore 21.45 - Arena S. Biagio

IO, ARLECCHINO di Matteo Bini, Giorgio Pasotti (It. 2015) col.90'
con Giorgio Pasotti, Roberto Herlitzka, Valeria Bilello

Paolo, noto conduttore di un talk showtelevisivo è costretto a tornare nel piccolo villaggio medievale di Cornello del Tasso, in provincia di Bergamo, dove il padre Giovanni è gravemente ammalato. Ex attore teatrale e famoso Arlecchino,Giovanni manifesta il desiderio di voler spendere gli ultimi mesi della sua vita continuando a recitare con la piccola compagnia teatrale del paese, mettendo inscena spettacoli di Commedia dell'Arte. Il ritorno al paese, ed il contatto con il padre e il suo mondo, porteranno Paolo a ricucire un rapporto con le sue origini, a ridefinire la sua identità e a riscoprire il tesoro artistico rappresentato dal personaggio di Arlecchino.
saluto al pubblico e al termine della proiezione intervento del regista

 
 
 
Zoran, il mio nipote scemo

domenica 5 luglio, ore 21.45 - Arena S. Biagio

SENZA NESSUNA PIETA' di Michele Alhaique (It. 2014) col. 92'
con Piefrancesco Favino, Greta Scarano, Claudio Gioè

Mimmo vorrebbe fare solo il muratore, perché gli piace più costruire palazzi che rompere ossa. Invece recuperare crediti, con le cattive, è parte integrante del suo mestiere, almeno secondo il signor Santili, suo zio nonché datore di lavoro. Mimmo vive in un mondo feroce dove si rispettano regole e ruoli, se si vuol tirare a campare senza problemi: giusto o sbagliato che sia, è l'unico mondo che conosce. Tutto cambia quando nella sua vita irrompe Tanya una ragazza bellissima con la quale scoprirà presto di condividere la voglia di sfuggire a un destino già segnato. Ma non si può sperare in una nuova vita senza farei conti con la vecchia.

 
 
 
Smetto quando Voglio

lunedì 6 luglio, ore 21.45 - Arena S. Biagio

SHORT SKIN - I dolori del giovane Edo di Duccio Chiarini (It. 2014) col. 83'
con Matteo Creatini, Francesca Agostini, Nicola Nocchi

Sin da quando è piccolo, il diciassettenne Edoardo soffre di una malformazione al prepuzio che lo rende timido e insicuro con le ragazze. Chiuso nel suo microcosmo asessuato, reagisce infastidito alle pressioni del mondo esterno. Tutti attorno a lui sembrano parlare solo di sesso. A rompere il guscio di Edoardo non saranno tuttavia le pressioni del mondo esterno quanto il ravvicinato incontro con una ragazza conosciuta per caso.
saluto al pubblico e al termine della proiezione intervento del regista

 
 
 
L'Arbitro

martedì 7 luglio, ore 21.45 - Arena S. Biagio

VERGINE GIURATA di Laura Bispuri (It. 2015) col. 90'
con Alba Rohrwacher, Lars Eidinger, Flonja Kodheli

Hana Doda, per fuggire al destino dimoglie e serva imposto alle donne nelle dure montagne dell'Albania, segue la guida dello zio e si appella alla legge arcaica del Kanun. Una legge che consente
alle donne che giurano la loro verginità di imbracciare il fucile e di vivere e agire liberamente come un uomo. Per tutti Hana diviene Mark, Mark Doda. Quella scelta diviene la sua prigione. E' così che Mark
decide di intraprendere un viaggio a lungo rimandato. Lascia la sua terra, arriva in Italia e qui percorre un cammino che è un continuo e sottile attraversamento di due mondi diversi e lontani: Albania e Italia, passato e presente, maschile e femminile. Mark riscopre Hana e finalmente ricompone le due anime che da anni popolano il suo corpo. Rinasce al mondo come creatura nuova, libera e completa.

 
 
 
Spaghetti Story

venerdì 10 luglio, ore 21.45 - Arena S. Biagio

CLORO di Lamberto Sanfelice (Ita. 2015) col, 94'
con Sara Serraiocco, Ivan Franek, Giorgio Colangeli

Jenny ha 17 anni e un sogno: diventare una campionessa di nuoto sincronizzato, dove eccelle nel doppio sincro in coppia con la sua amica Flavia. La sua vita spensierata di adolescente a Ostia, sul litorale romano,viene scossa dalla morte improvvisa della madre. Con suo padre Alfio e il fratellino Fabrizio è costretta a trasferirsi in un paesino di poche anime nel cuore della Maiella, terra d'origine di Alfio.

 
 

(In caso di maltempo le proiezioni del Premio MontyBanks si terranno presso la sala Verde del Cinema San Biagio)