1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Omaggio a Riccardo Scamarcio

 
 

Ospite d'onore dell' edizione 2019 di Piazze di Cinema è Riccardo Scamarcio
L'attore incontrerà il pubblico domenica 14 luglio alle ore 21.00 in Piazza della Libertà.
A seguire proiezione gratuita di "Verso l'Eden" di Costa Gravas.
 

 
 

I FILM IN PROGRAMMA

 
 
 
in guerra per amore

Domenica 7 luglio, ore 21.30 - Piazza della Libertà
MalatestaShort Film Festival. Best fiction
Wave (Onda) - (Irlanda/2017) di Benjamin Cleary, TJ O’Grady Peyton (13')
a seguire
TRE METRI SOPRA IL CIELO
(Italia/2004) di Luca Lucini (101')
La travolgente storia d'amore tratta dall'omonimo libro di Fedrico Moccia fra il bad boy Step (Riccardo Scamarcio) e la giovane Babi (Katy Saunder). Il film, che ha lanciato la carriera di Riccardo Scamarcio, mette in scena “la più bella storia d’amore che un adolescente possa sognare” (Luca Lucini). Sullo sfondo l'universo adolescenziale di inizio anni Duemila: la scuola, le grandi amicizie, la prima volta, le canne, le scritte sui muri, gli sms, i tatuaggi e la musica. Copia proveniente dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale

 
 

 

Mercoledì 10 luglio, ore 21.30 - Piazza della Libertà
LA PRIMA LINEA

(Italia/2009) di Renato De Maria (96’)
Un giorno nella vita di Sergio Segio, terrorista del gruppo Prima Linea. Il giorno è quello dell'assalto al carcere di Rovigo, per liberare quattro detenute tra cui Susanna Ronconi, l'amore (ormai spento) della sua vita. Diversi i commenti sulla stampa: “questo film è una cattiva azione"; "una storia contro il revisionismo filobrigatista" per film che sullo schermo appare prudente e dolente e dove il fallimento politico s'incrocia con la sconfitta esistenziale. Copia proveniente dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.

 
 

 

Domenica 14 luglio, ore 21.00 - Piazza della Libertà
Gianluca Farinelli intervista Riccardo Scamarcio
a seguire
VERSO L'EDEN

(Francia – Grecia - Italia/2009) di Costantin Costa Gavras (111')
Riccardo Scamarcio è Elias, un giovane clandestino che si getta a mare per evitare la cattura da parte della guardia costiera greca e riesce ad arrivare a nuoto sulla spiaggia dell'Eden, un lussuoso villaggio vacanze. Elias sogna Parigi, ma prima di arrivarvi sarà costretto a svariate peripezie che lo costringeranno a impersonare identità diverse, non previste dal suo 'stato' di irregolare. "La storia di quelli che come noi o come i genitori prima di noi, hanno percorso il mondo in tutte le direzioni, superato gli oceani e gli uomini in divisa, alla ricerca di un tetto" (Costantin Costa Gavras). Copia proveniente dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.
In caso di pioggia il film verrà proiettato al Cinema Eliseo

 
 

 

Lunedì 15 luglio, ore 21.30 - Arena San Biagio
EUFORIA
(Italia/2018) di Valeria Golino (115')
Dopo Miele Valeria Golino torna dietro la macchina da presa per raccontare la storia di due fratelli agli antipodi (Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea) costretti ad affrontare la malattia di uno dei due. Un tema, declinato "con una sincerità che non nasconde la crudezza" (Paolo Mereghetti), che evoca quello dell'esordio e che conferma le qualità della regista.

 
 

 

Giovedì 18 luglio, ore 21.30 - Chiostro di San Francesco
PERICLE IL NERO
(Italia-Belgio-Francia/2016)
di Stefano Mordini (105')
Pericle Scalzone (Riccardo Scamarcio), detto 'Il nero', lavora per Don Luigi, boss camorrista emigrato in Belgio, riscuotendo crediti, intimorendo, picchiando e umiliando chi non gli si vuole sottomettere. Durante una spedizione punitiva, Pericle commette il grave errore di infierire sulla figlia di Don Gualtiero, boss rivale di Don Luigi, in una fase di delicata pacificazione tra le due famiglie. Scatta così la sua condanna a morte e una rocambolesca fuga fino in Francia, dove Pericle incontrerà Anastasia, che lo accoglierà senza giudicare e gli mostrerà la possibilità di una nuova esistenza. Ma Pericle non può sfuggire a un passato ingombrante e pieno di interrogativi.

 
 

 

Venerdì 19 luglio, ore 21.30  - Piazza della Libertà
MalatestaShort Film Festival. Best experimental
The divine way (La via divina) (Germania/2018) di Ilaria di Carlo (15’)
a seguire
MINE VAGANTI
(Italia/2001) di Ferzan Ozpetek (110')
La tranquillità della famiglia Cantone, proprietaria di un pastificio in Puglia, viene irrimediabilmente stravolta dall’outing del primogenito Antonio (Alessandro Preziosi). Cacciato di casa e dall'azienda, sarà "rimpiazzato" dal fratello minore Tommaso (Riccardo Scamarcio), tornato da Roma con l'intenzione di dichiarare la propria omosessualità e le proprie aspirazioni letterarie. Per non compromettere ulteriormente la situazione, Tommaso continuerà a fingere; solamente la nonna, ribelle e intrappolata nel ricordo di un amore impossibile, saprà consigliargli "di non farsi mai dire dagli altri chi deve amare". Sceneggiatura brillante capace di conciliare una gamma di registri che vanno dal dramma al comico. Copia proveniente dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale