1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Progetto Piedibus: a scuola con gli amici a piedi o in bici!

Come è nato il Progetto?

Logo Piedibus

Dicembre 2009
Il Comune di Cesena nel 2009 ha aderito al progetto pilota "Percorsi sicuri casa-scuola" promosso dalla Regione Emilia Romagna (RETE INFEAS) in collaborazione con l'Associazione Camina, con l'obiettivo di sviluppare percorsi di mobilità ciclo-pedonali sicuri da e verso le scuole per diffondere nuovi stili di vita legati a scelte di mobilità alternativa.
Il progetto pilota a Cesena ha coinvolto inizialmente le scuole Primarie del 2° Circolo Didattico nel quartiere Oltresavio  (Villarco, D. Alighieri Oltresavio, San Vittore, Don Milani di Torre del Moro) e la scuola secondaria di primo grado di Viale della Resistenza nella zona di Torre del Moro. 
Le tappe del progetto sono racconatate qui: Piedibus 2010; Piedibus 2011

Settembre 2011 
Visti i buoni risultati ottenuti, la Regione ha successivamente finanziato con un Bando INFEAS il progetto"Piedibus: scuole pilota in rete" per dare continuità alle azioni avviate e per estendere l'esperienza di successo a tutto il territorio, consolidando metodi e strumenti di lavoro in rete fra tutti i soggetti coinvolti (scuole, quartieri, associazioni, genitori, volontari, Polizia Municipale, esperti medici-pediatri di AUSL nella prevenzione sanitaria).
Il CEAS del Comune di Cesena ha aderito e portato avanti attività che hanno diffuso l’esperienza su quasi la totalità dei plessi scolastici
del territorio oltre a svolgere anche un ruolo pilota per i partner dei vicini Comuni di Cervia e Faenza
I benefici dei risultati ottenuti sono andati in crescendo fino all’anno scolastico 2014. Le tappe del progetto sono raccontate qui: Piedibus 2012 , Piedibus 2013 e Piedibus 2014

Marzo 2018Nel gennaio 2017 il Comune di Cesena come capofila insieme al Comune di Cesenatico come partner hanno presentato proposta di progetto per ottenere cofinanziamento del  Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nell'ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa lavoro, che ha l’obiettivo di favorire scelte di mobilità sostenibile, individuali e collettive, da parte dei cittadini a partire dai cambiamenti di abitudini quotidiane.
A dicembre 2017 è stato confermato il finanziamento e a marzo è partito ufficialmente con la realizzazione delle attività previste dal POD fino a giugno 2021: #cambiamomarcia è l’hashtag per comunicare il progetto integrato.
Entra nel sito e rimani aggiornato sulle attività e le tappe dedicate ai percorsi casa-scuola, partecipando anche tu alle azioni sviluppate

 
 

Che cos'è il Piedibus?

Il Piedibus è un modo sicuro, salutare e divertente per andare a scuola. E' un gruppo di bambini che vanno a piedi con un adulto "autista" davanti ed un adulto "controllore" che chiude la fila.
I bambini vanno a scuola insieme seguendo un percorso prestabilito e raccogliendo passeggeri alle fermate predisposte lungo il cammino.
Il Piedibus funziona come un vero autobus con delle linee, degli orari e delle fermate precise stabilite.
Anche i bambini che abitano lontano possono prendere il Piedibus, basta che i genitori li accompagnino ad una delle fermate, evitando così l'ingorgo di auto che si forma davanti alle scuole.

 
 

Perchè si usa il Piedibus?

All'entrata e all'uscita dei bambini le scuole vengono prese d'assalto dalle auto, creando traffico ed inquinamento. Abituare i nostri bambini a muoversi a piedi è un modo per rendere la città più vivibile, meno inquinata e pericolosa.
Il Piedibus permette anche di socializzare e farsi nuovi amici, arrivare ben svegli per l'inizio delle lezioni, riappropriarsi del piacere di camminare, diventare utenti consapevoli dei pericoli della strada, creare le condizioni per diventare autonomi, contribuire alla crescita dell'autostima e del benessere psicofisico del bambino, combattere l'obesità infantile attraverso l'esercizio fisico quotidiano di muoversi a piedi.

 
 
Linee attive .
Galleria fotografica.
I numeri del piedibus.
i bambini raccontano .
 
 
 
 

Come si attiva un Piedibus?

Il Piedibus si può attivare in qualsiasi scuola e quartiere in cui ci siano un gruppo di genitori, nonni e volontari disponibili a fare gli accompagnatori. Il ruolo della scuola e degli insegnanti è fondamentale in quanto devono credere in questa iniziativa collaborando attivamente nella comunicazione alle famiglie e nell'accompagnamento all'educazione dei bambini.
 
I passi per attivare il Piedibus sono:

  • Presentare il Progetto in occasione degli incontri con i genitori a scuola;
  • Definire percorsi sicuri, coinvolgendo il proprio quartiere ed evitando le zone più trafficate e pericolose;
  • Raccogliere la disponibilità di genitori e volontari per fare da accompagnatori;
  • Organizzare gli accompagnatori con turni settimanali e...partire!
 

Per approfondimenti

 
 

Iniziative e Progetti

 
  1. piedibus

    Piedibus

    Anno 2018

     
  2. piedibus

    Piedibus

    Anno 2017

     
  3. piedibus

    Piedibus

    Anno 2015

     
  4. piedibus

    Piedibus

    Anno 2016

     
  5. piedibus

    Piedibus

    Anno 2014

     
  6. piedibus

    Piedibus

    Anno 2013

     
  7. piedibus

    Piedibus

    Anno 2012

     
  8. logo

    Piedibus

    Anno 2011

     
  9. logo

    Piedibus

    Anno 2010

     
 
 
 

Data Ultima Modifica:
18 Settembre 2018

Data di Pubblicazione:
29 Luglio 2011

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it