1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Eternit

Che cos'è l'eternit o cemento-amianto?
 

L'eternit o cemento-amianto è un composto formato da cemento e fibre d'amianto utilizzato in edilizia per le abitazioni private, in lastre ondulate di copertura di garage o di piccoli ricoveri per animali, nei giardini, nelle vecchie canne fumarie, in contenitori/serbatoi per liquidi ecc. 

 
L'eternit è pericoloso?
 

La presenza di eternit in un edificio non comporta di per sé un pericolo per la salute degli occupanti, se il materiale è in buono stato.
L'eternit diventa pericoloso quando è deteriorato.
Dopo diversi anni dall'installazione, per l'azione degli agenti atmosferici (piogge, sbalzi termici, erosione del vento, crescita di microrganismi vegetali ecc.) il cemento che tiene inglobate le fibre di amianto si sgretola e le fibre affiorano in superficie liberandosi nell'aria.

L'amianto diventa quindi pericoloso per la salute umana, in quanto è sostanza cancerogena molto dannosa per l'apparato respiratorio per questo è di fondamentale importanza rimuoverlo e smaltirlo in sicurezza.

 
 
 
Come smaltire l'Amianto?

Nel rispetto di quanto indicato nella D.G.R. 1071 del 1/7/2019 le utenze domestiche possono richiedere lo smaltimento gratuito di manufatti in amianto se titolari di TARI attiva per l'immobile di riferimento per un massimo di 500 kg/anno.

Il servizio è riferito a:
· pannelli, lastre piane e/o ondulate;
· serbatoi, cisterne per acqua;
· canne fumarie;
· casette per animali, vasi e fiorierie;
· altre tubazioni, altri manufatti.

Per smaltire il cemento-amianto è necessario compilare, sotto la propria responsabilità, il Piano Operativo Semplificato (POS) sotto allegato e inviarlo, assieme a un documento di identità all'AUSL in una delle seguenti modalità:

- tramite e-mail o PEC a microraccolta.ce@auslromagna.it (per i territori del cesenate);

- consegnarlo personalmente presso:
· l'AUSL (Servizio Igiene Pubblica), via Marino Moretti, 99;
· la sede Hera di Pievesestina.


L'AUSL verificherà la correttezza del POS e darà risposta al richiedente. Se autorizzerà lo smaltimento, invierà una copia a Hera.

Una volta ricevuta l'accettazione del POS dall'AUSL, il richiedente dovrà:
1 · telefonare al numero verde di Hera 800.999.500 (lunedì-venerdì: 8-22; sabato 8-18) per richiedere il ritiro; 
2 · preparare l'imballaggio rispettando i limiti quantitativi indicati nel POS.

Hera al momento del ritiro verificherà che il materiale sia stato confezionato come indicato nel POS approvato e rilascerà copia di avvenuto servizio. 
A questo punto, il richiedente dovrà inviare copia del POS all'AUSL con l'identificazione dell'avvenuto ritiro da parte di Hera.

 
 
Come procedere all'imballaggio

Indossa gli indumenti di protezione e procedi così:

1 · Versa nel contenitore della pompa il liquido incapsulante e colorante certificato di tipo D che puoi trovare in ferramenta seguendo le istruzioni del produttore;
2 · spruzza più volte il liquido su tutta la superficie del cemento-amianto da rimuovere;
3 · rimuovi le lastre di cemento-amianto avendo cura di non danneggiarle;
4 · chiudi il materiale trattato con un telo di plastica trasparente resistente, sigillalo con nastro adesivo e depositalo su un bancale di legno. Ricordati di inserire nella confezione i tuoi indumenti di protezione utilizzati per il trattamento.


IL KIT FAI-DA-TE
Per evitare rischi alla salute ed effettuare la rimozione in completa sicurezza, procurati l’attrezzatura di protezione reperibile nei punti vendita “fai da te”, nei negozi di vernici,
nelle ferramenta o nei supermercati:

• tuta usa e getta per proteggere gli abiti;
• mascherina con filtro tipo FFP3 per proteggere le vie respiratorie;
• liquido incapsulante, ricoprente e colorante per prevenire il rilascio delle fibre di amianto;
• guanti usa e getta per la protezione delle mani;
• erogatore di liquidi tipo pompa a spalla o spruzzatori per giardinaggio;
• robusto telo in nylon trasparente della dimensione necessaria e spessore minimo di 0,15 mm.

 
 
Per segnalazioni relative alla probabile presenza di materiali contenenti amianto

Se un cittadino intende segnalare la presenza di materiali contenenti amianto sul territorio comunale, deve presentare comunicazione scritta al Comune di Cesena.
informazioni al >> link 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
11 Gennaio 2023

Data di Pubblicazione:
27 Settembre 2011

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it