1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
testata per la stampa della pagina

Concili-AZIONE: ripensare la famiglia nel tempo che cambia

 

11 e 25 maggio 2022, 18:00 -19:30 presso Eliseo Art Lab
Ciclo di conversazioni nell’ambito del progetto Pari Merito- Donne che contano

 
 
 

Il Programma

Apeiron, organizzazione di volontariato che da anni si dedica alla lotta contro i pregiudizi, violenza e disuguaglianze nei confronti delle donne, promuove, all’interno del progetto Parimerito – Donne che contano, un ciclo di conversazioni sul tema della conciliazione vita–lavoro, per sensibilizzare e confrontarsi sul valore del tema, promuovere la parità di genere e auspicare un miglioramento delle condizioni di lavoro e della qualità di vita dei lavoratori e delle lavoratrici.

La necessità di trovare un equilibrio soddisfacente tra i diversi ambiti di vita (professionale e privata) in relazione a ruoli, responsabilità e tempi è diventata sempre più impellente e importante, al centro delle politiche europee e dei singoli Stati nazionali.Un bisogno che, nella fase di repentini e strutturali cambiamenti che caratterizzano la realtà attuale, assume un carattere sempre più pregnante, e che sebbene coinvolga principalmente le donne, da sempre considerate principali depositarie delle responsabilità familiari, riguarda tutti i lavoratori e la famiglia, in cui uomini e donne si sentono e sono ugualmente coinvolti. È importante dunque pensare e agire in termini di genitorialità al lavoro, sostenendo così un cambiamento culturale – che non è ancora del tutto maturato – in merito ai ruoli di genere in famiglia, nel mondo del lavoro e più in generale nella società.

Gli incontri promossi sono stati pensati in quest’ottica con l’obiettivo di creare un’occasione di riflessione e confronto sul valore e l’importanza del tema per promuovere un maggior benessere dell’individuo e del lavoratore.

Il ciclo Concili-AZIONE si apre con un primo incontro mercoledì 11 maggio alle ore 18:00 daltitolo GENITORI IN COLPA: TRA INCERTEZZA LAVORATIVA E BISOGNI INDIVIDUALI, peraffrontare il tema dell’arrivo del figlio/a e, in particolare, il senso di inadeguatezza che può
annidarsi nei neogenitori.
Si tratta di un senso di colpa indotto, causato dalle continue ingiunzioni che provengono dall’esterno e dalla necessità di dover cambiare il proprio modo di stare nel mondo. Come cambiano le pressioni sociali sui padri e sulle madri? È possibile liberarsene? Ospiti della serata Martina Borsato, co-autrice del volume Non sei il tuo senso di colpa – riflessioni contro il mito della “supermamma”, appena uscito da Prospero Editore, Alice Brioschi curatrice e co-autrice del volume e Lorenzo Gasparrini, filosofo e attivista femminista.Modera l’incontro Alessia Dulbecco, pedagogista e co-autrice del volume.


Mercoledì 25 maggio alle ore 18:00 il secondo incontro, dal titolo LA MATERNITÀ: CORPOREITÀ E PENSIERO, nel quale Selena Pastorino, dottoressa di ricerca in filosofia,studiosa del pensiero nietzscheano e autrice di saggi di popfilosofia, in dialogo con Alessia
Dulbecco, ci porterà alla scoperta di tutto ciò che la maternità comporta, dal punto di vista fisico,
sociale e culturale.
Riconsiderare la maternità ci consente di coglierne la portata non soloindividuale ma soprattutto sociale, per accoglierla, finalmente, entro nuovi orizzonti di possibilità.


PER INFORMAZIONI e PRENOTAZIONE agli incontri:
Mail: info@apeironitalia.it
Cel/WhatsApp: 340 3192188 (Michela)
www.apeironitalia.it

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Data Ultima Modifica:
09 Maggio 2022

Data di Pubblicazione:
05 Maggio 2022

Per contattare gli uffici comunali scrivi a facile@comune.cesena.fc.it

Qualora questo articolo dovesse contenere errori o inesattezze si prega di segnalarlo a redazioneweb@comune.cesena.fc.it